PETRIACHI Gianfranco

Nato a Montefiascone (VT) il 17 settembre 1957
Diploma Scuola Media Superiore c/o ITIS “Enrico Fermi” Via Trionfale Roma (anno 1976)
Residente a Pomezia (Torvaianica Alta) dal giugno 1993
Sposato con un figlio
Attività professionale tutta svolta all’interno della stessa società (Italcable e poi per successivi passaggi societari Telecom Italia, Telecom Italia Sparkle) sempre all’interno di reparti tecnici e operativi relativi alla Commutazione di traffico voce internazionale.
Dal 1980 al 1993 presso il Centro Operativo Italcable di Milano
Dal 1993 ad oggi presso la Direzione Rete di Roma  (Italcable-Telecom Italia-Telecom Italia Sparkle)
Quadro – Attualmente resp. Int’l Voice Service Implementation c/o Telecom Italia Sparkle
Nel corso dell’attivitò lavorativa, oltre ai corsi di formazione ed addestramento più propriamente professionali, ha frequentato corsi di formazione di tipo gestionale e manageriale (leadership, gestione del tempo, gestione delle risorse umane, gestione dei conflitti, organizzazione, problem solving, ecc.)
Da sempre attivo nel campo del volontariato e dell’attivismo sociale :

Dal 1973 al 1977 Pioniere di Croce Rossa Italiana attivo nei gruppi di assistenza familiare (quart. San Basilio e Pietralata), assistenza ospedaliera (gerontocomio San Cosimato, istituto universitario neuropsichiatria infantile), ecc.

Dal 1981 al 1988 Sindacalista SILTE-CISL, Responsabile regionale lombardo per l’Italcable, membro del coordinamento nazionale SILTE-CISL Italcable

Dal 1990 al 1995 Consigliere Comunale presso il Comune di Liscate (MI)
Dal 1990 al 1993 Assessore allo Sport e Tempo libero presso lo stesso Comune (attività interrotta per trasferimento a Roma)

Dal 1998 al 2000 Presidente della Polisportiva Centro Sociale Torvaianica Alta – Pomezia

Dal 2002 al 2005 Presidente del Comitato di Quartiere di Torvaianica Alta – Pomezia

Dal 2010 Attivo nel MoVimento 5 Stelle di Pomezia – Già candidato alle elezioni Comune di Pomezia del 2011

Sono entrato nel MoVimento credendo nella necessità di stabilire un rapporto serio e sereno con altri cittadini, rifuggendo la demagogia, soprattutto in quelle occasioni in cui è necessario prendere decisioni coraggiose. E’ in forza di questa serietà, di questo impegno, di questo coraggio, che nella tradizione in cui sono cresciuto vengono al primo posto, che mi sono riproposto di portare avanti cose semplici, realizzabili, concrete e di buon senso. Nella situazione in cui si trova la città di Pomezia saranno necessarie scelte coraggiose e si dovrà puntare su un lavoro di integrazione socio-ambientale che, al di là degli impegni propri delle istituzioni, richiederà il concorso di tutti i cittadini. In questi ultimi anni ho potuto sviluppare all’interno del MoVimento questi concetti, avendo l’opportunità di lavorare bene, lavorare tra amici, con cui si condividono scelte, amministrative, ma oserei dire, innanzitutto di vita. Mi sono infatti sempre chiesto come sia possibile discutere e decidere serenamente dei problemi della nostra città senza avere quell’affiatamento che ci fa dire “siamo tutti uniti, lavoriamo per lo stesso ideale, per realizzare cose in cui crediamo”. Nel MoVimento questo l’ho trovato possibile. Questo è il motivo del mio impegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *