sabato, agosto 18, 2018
M5s Pomezia

Tagli ai fondi per Pomezia? Facciamo chiarezza

Non sono bastati i danni causati all’Italia negli ultimi anni, ora il Pd sta riproponendo lo stesso modello anche in Regione Lazio. Ormai Zingaretti è completamente fuori dalla realtà e un giorno stringe alleanze per i propri affari di maggioranza in Regione, quello dopo prosegue la sua campagna elettorale per la segreteria del suo partito.
In questa sua compulsiva maratona elettorale, Zingaretti s’appiglia anche al Milleproroghe, attaccando il Governo e il M5S accusandoli di aver tolto fondi ai Comuni italiani per le periferie.
La verità, che Il presidente omette di dire, è che questo provvedimento si è reso necessario per attuare la sentenza 74/2018 della Corte che ha dichiarato incostituzionale una norma, voluta dal precedente governo Pd, che non aveva nemmeno la necessaria copertura finanziaria e pertanto quegli enti locali non avrebbero mai ricevuto i finanziamenti promessi.

Nel Milleproroghe il Governo non opera alcun taglio ma, proprio sulla scorta dei rilievi fatti dalla Corte Costituzionale sul pasticcio piddino, dispone una proroga per le opportune verifiche da fare sui progetti oggetto del bando. Un emendamento votato all’unanimità al Senato, compreso lo stesso Partito democratico che oggi grida allo scandalo!Da quale universo parallelo parla Zingaretti?
Sono orgogliosa invece dell’emendamento promosso dal M5S grazie al quale è stato possibile sbloccare un miliardo di euro per gli investimenti di 8mila Comuni italiani, permettendo loro di poter utilizzare gli avanzi di amministrazione per investimenti in opere pubbliche, con criteri di premialitá per i più virtuosi.

Stiamo assistendo al caos di un partito che sta esalando gli ultimi respiri ma che non vuole mollare il potere, e Zingaretti è il portavoce alla successione di quell’arroganza del potere sdoganata da Renzi. Torni a pensare ai cittadini del Lazio e alle loro esigenze.

Valentina Corrado

Condividi

Autore

Lascia un commento

You must be logged in to post a comment.