Nell’immagine riportiamo la somma delle indennità 2015 di un Consigliere Comunale a Pomezia. Poco più di 100 euro netti al mese senza alcun tipo di altro rimborso o benefit.
Anni fa un Consigliere a Pomezia prendeva uno stipendio mensile (indipendentemente dal numero di presenze) e guadagnava quanto ora si percepisce in un anno, prendendo anche benefit quali assicurazione, telefono ed altro
Ora un Consigliere Comunale a Pomezia per percepire ogni indennità deve partecipare ad almeno 3/4 di ogni seduta (eventuali più sedute giornaliere vengono retribuite con una sola indennità).
Poco tempo fa percepiva l’indennità anche passando in Commissione e Consiglio solo per il tempo di una firma.
Prima i cittadini pagavano stipendi mensili ai Consiglieri per avere servizi pessimi o assenti, sprechi fino a creare un debito pro capite di oltre 3000 euro, al limite del dissesto
Ora con poco più di 100 euro al mese hanno un Comune che fornisce servizi con il bilancio consuntivo in positivo.

Senza contare che , oltre agli impegni Istituzionali, noi del M5S facciamo decine di riunioni ogni mese (spesso notturne) per studiare leggi, regolamenti, delibere e tutti gli atti che vengono sottoposti al voto in Consiglio Comunale. Poi chiaramente ci sono i banchetti informativi in piazza il fine settimana e gli altri incontri con i cittadini.
Fieri di fare la nostra parte.

1

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (3 voti espressi)
Fieri di fare la nostra parte, 5.0 out of 5 based on 3 ratings
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *