Oltre al rendiconto della gestione dell’Esercizio Finanziario 2013, ieri abbiamo approvato l’atto di indirizzo per mettere la parola fine alla controversia Pettirosso. In allegato il video della nostra dichiarazione di voto ed il testo della delibera sulla questione Pettirosso.
Favorevole solo il M5S, gli altri se ne sono andati od hanno votato contro.

delibera pettirosso

Cogliamo anche l’occasione per rimarcare, nostro malgrado, la totale assenza di proposte di delibera da parte dell’opposizione, PD in testa, che anche in questo caso dà il meglio di se. Ancora una volta, per nascondere la totale inutilità della loro presenza in Consiglio Comunale, straparla di mancanza di democrazia in Comune. E lo fa tramite un ex AN, poi Forza Italia, vincitore delle primarie candidato sindaco PD, recentemente accolto a braccia aperte nel gruppo consiliare PD delle larghe intese che detta direttamente cosa deve dire il PD. Pertanto il “nuovo” segretario del PD locale (quello del rinnovamento) continua ad eseguire i suoi ordini.
Lo stesso PD che ieri in Parlamento ha annullato la possibilità di proporre leggi popolari, fare discussioni in aula sui testi di legge e presentare emendamenti, ancora parla di democrazia.
Alleghiamo, in merito, la dichiarazione del Sindaco Fabio Fucci

Schiumarini è il ventriloquo, Mengozzi il pupazzo
Devo intervenire per smentire le bugie che il PD diffonde a mezzo stampa per bocca del suo Segretario Mengozzi o, sarebbe meglio dire, con le parole del ventriloquo Schiumarini che dà voce al suo pupazzo Mengozzi. Finalmente è stato svelato il ruolo del segretario di un partito, che finora non si era ben compreso: riportare fedelmente le esternazioni dei consiglieri comunali del PD, senza verificarne l’attendibilità.
Riporto un simpatico aneddoto: il segretario del PD, arrivato in Consiglio Comunale ieri, ha risposto ad un mio cenno di saluto con il comunistissimo pugno alzato. E’ curioso notare che aveva appena diffuso una nota stampa del suo consigliere di punta ex Alleanza Nazionale, ex Forza Italia, ora nel variegato mondo del PD dei “compagni” e dei politici sul viale del tramonto.

Veniamo alle doverose smentite in merito alle menzogne.

Bugia n. 1 – il duo Schiumarini/Mengozzi afferma che Schiumarini si è allontanato dal Consiglio Comunale durante una sospensione dello stesso.
Falso! Come si può vedere dal filmato del Consiglio Comunale, min. 1:46:04 (https://www.youtube.com/watch?v=PcBXwcNFvT0), Schiumarini si è allontanato 12 minuti prima della sospensione del Consiglio.
Per fare cosa? L’ho trovato sul terrazzo dell’ufficio della mia segreteria a fumare in compagnia di una persona non identificata di cui, a mia domanda, si è rifiutato di riferire le generalità.

Bugia n. 2 – il duo Schiumarini/Mengozzi afferma che Schiumarini era in attesa di essere ricevuto dal Segretario Generale.
Falso! Né lui, né la persona in sua compagnia avevano motivo di trovarsi in quel luogo, in quanto non era stato richiesto alcun incontro né con me né con il Segretario Generale, da me interrogato nel merito della questione.

Bugia n. 3 – il duo Schiumarini/Mengozzi afferma che Schiumarini è stato allontanato con la forza.
Falso! Schiumarini è stato invitato da me in più occasioni ad allontanarsi dal terrazzo della mia segreteria perché, fumando il sigaro, il fumo entrava dalla finestra e stava pregiudicando la salute dei miei collaboratori. Al rifiuto di allontanarsi ho chiesto l’intervento degli agenti di Polizia Locale che, dopo alcuni minuti di dialogo, lo hanno fatto allontanare evitando allo stesso anche l’antipatica querela per resistenza a pubblico ufficiale nei suoi confronti.

Bugia n. 4 – il duo Schiumarini/Mengozzi afferma che mi sarei chiuso nelle mie stanze rifiutandomi di scendere tra la gente.
Falso! In un anno di amministrazione io e la Giunta abbiamo ricevuto in comune oltre 600 persone, abbiamo onorato numerosi incontri promossi da associazioni e comitati di quartiere ed incontrato associazioni di categoria. Frequentemente mi fermo a parlare per strada, nelle piazze con i concittadini che si avvicinano. Tutt’altro modo di fare rispetto allo stile-PD dei sette anni e mezzo che hanno preceduto il mio governo.

Continuare a sostenere che la fermezza delle mie azioni sia “l’immagine di una spirale anti-democratica” è del tutto fuori luogo, oltre che priva di alcun fondamento. Da un anno stiamo rimettendo in ordine il degrado ed il malcostume che abbiamo ereditato proprio dai governi targati PD che hanno portato anarchia, processi nebulosi, mancanza di trasparenza e che oggi stiamo trasformando in regolamentazione, ordine, trasparenza, rispetto dei ruoli e delle responsabilità di ognuno.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.9/5 (14 voti espressi)
Consiglio Comunale 03/07/2014, 4.9 out of 5 based on 14 ratings
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *