Schermata 2013-04-28 alle 15.19.30

Click per visualizzare il filmato

In questo fine settimana abbiamo presentato la nostra lista di candidati ed il nostro programma elettorale, completando le necessarie formalità burocratiche che ci introducono all’ultimo mese di campagna elettorale.

Voi che ci seguite avrete notato che ormai da mesi siamo costantemente a contatto con i cittadini nelle piazze, soprattutto nei fine settimana e continueremo anche nelle prossime settimane.

I nostri candidati (leggi la lista) sono stati scelti tra le persone che in questi anni hanno lavorato con dedizione insieme ai cittadini impegnandosi a portare nelle istituzioni proposte di buon senso per il miglioramento della città. Non sono candidati che hanno “pacchetti di voti”, una famiglia storica alle spalle o lavoratori dipendenti su cui far leva. Sono cittadini impegnati per il bene della collettività, la migliore assicurazione che si possa dare ai cittadini. I nostri candidati sono tutti incensurati e qui trovate i certificati penali che lo dimostrano:

Il nostro programma elettorale (leggilo qui) è stato composto inserendo le proposte dei numerosi cittadini che in queste settimane hanno lavorato nei nostri gruppi di lavoro tematici. E’ un programma elettorale concreto, lontano dal tipico libro dei sogni di partito e attuabile in 5 anni di governo.

Al di là della nostra lista del Movimento 5 Stelle, come non notare il minestrone delle altre liste.
Il centro-sinistra, in preda probabilmente ad attacchi di labirinintite, candida a sindaco Omero Schiumarini, già eletto in consiglio comunale con partiti di destra come Forza Italia (poi PDL) ed Alleanza Nazionale.
Il centro-destra candida a sindaco il sempreverde Luigi Celori che imbarca in lista “pezzi di storia” della politica pometina come il figliol prodigo Ruffini (tornato al PDL dopo essere stato eletto nel 2011 con il centro-sinistra), Lupo (che ha scelto il PDL per il dopo-Italia dei VALORI), De Lorenzi (anche lui con un passato nella sinistra dei DS e IDV e ora “innamorato” di Celori) e Libertino (anche lui con un passato nei DS e fresco di condanna per concussione).
Nelle due coalizioni, con la tipica trasversalità della mala-politica, ritroviamo gran parte dei personaggi invischiati nella tangentopoli pometina del 2001 e raggiunti negli ultimi anni da provvedimenti giudiziari.
Poi ci sono le altre liste, alcune candidano qualche foglia di fico per nascondere qualche impresentabile, altre forse sono nate per togliere qualche voto al Movimento 5 Stelle.

In questo scenario, cari concittadini, per uscire dal buio c’è un’unica strada: votare per il Movimento 5 Stelle il 26 e 27 Maggio.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.2/5 (5 voti espressi)
A Pomezia usciamo dal buio con il Movimento 5 Stelle, 4.2 out of 5 based on 5 ratings
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!