Salve. Desidero aprire un dibattito circa quanto accaduto ieri 1/03 a Roma in zona Santa Maria Maggiore nella tentata rapina al furgone portavalori.

Come al solito ci risiamo…….
Ennesimo cruento fatto di cronaca i cui responsabili sarebbero dovuti stare in galera. Il rapinatore deceduto Giorgio Frau, ex brigatista pluricondannato, invece di starsene a marcire in galera, era a spasso a fare rapine; idem Claudio Corradetti, condannato a 20 anni di carcere ma meritovele di un permesso premio così da andare a zonzo anche lui ad organizzare rapine magari anche con il morto perchè è solo per un caso se la guardia giurata non ci ha rimesso la pelle.

I nostri magistrati e con loro il C.P. ed il C.P.P., fanno acqua da tutte le parti.
Nel caso in esame, l’art. 628 del C.P. (Codice Penale) dice:

Chiunque, per procurare a sé o ad altri un ingiusto profitto, mediante violenza alla persona o minaccia, s’impossessa della cosa mobile altrui, sottraendola a chi la detiene è punito con la reclusione da tre a dieci anni e con la multa da euro 516 a euro 2.065. Alla stessa pena soggiace chi adopera violenza o minaccia immediatamente dopo la sottrazione, per assicurare a sé o ad altri il possesso della cosa sottratta, o per procurare a sé o ad altri l’impunità. La pena è della reclusione da quattro anni e sei mesi a venti anni e della multa da euro 1.032 a euro 3.098:
1) se la violenza o minaccia è commessa con armi , o da persona travisata, o da più persone riunite;
2) se la violenza consiste nel porre taluno in stato di incapacità di volere o di agire;
3) se la violenza o minaccia è posta in essere da persona che fa parte dell’associazione di cui all’articolo 416 bis.

è punito con la reclusione da tre a dieci anni“……..

Questo è il macroscopico errore che induce i nostri magistrati ad interpretare la legge penale e di conseguenza la pena. Se vogliamo che regni la sicurezza nelle nostre strade, bisogna adottare la pena certa. La condanna non può essere interpretata. Se un soggetto ha commesso un reato, nel caso una rapina, deve essere condannato senza ” DA – A ” ma deve essere condannato ” A ” e quindi rimanere in carcere fino alla fine della condanna, senza premi e cavoli vari.

Max

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.7/5 (3 voti espressi)
Tentata rapina a furgone portavalori a Roma, 4.7 out of 5 based on 3 ratings
Share →

5 Responses to Tentata rapina a furgone portavalori a Roma

  1. leonhart358 scrive:

    ci vuole giustizia valutando caso per caso se un soggetto è pericolo per la società non deve più farne parte.
    se però un soggetto può può essere rieducato e gli vengono date le possibilità di rimediare agli errori che ha fatto può tornare a vivere la sua vita.
    la violenza non deve mai essere giustificata tutta via con i tempi in cui viviamo capisco chi perde il controllo di se stesso.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. maxsalv869 scrive:

    Perfettamente d’accordo, ma con quale metro si può misurare la rieducabilità di un soggetto?????
    Claudio Corradetti, condannato a 20 anni di carcere, era stato scarcerato con un permesso premio magari perchè in carcere si era distinto per tranquillità ed altro, però poi appena uscito a pensato bene di organizzare una bella rapina col morto non prevedendo che il morto fosse il loro!!!!
    Potremmo stilare una lista di persone dedite a reati e poi decidere quali di queste rieducare:
    PEDOFILI???????????
    STUPRATORI????????
    RAPINATORI VIOLENTI???????
    SCIPPATORI INCALLITI???????
    Sinceramente, tra questi non vedo nessuno che possa essere educato perchè purtroppo la percentuale di quelli che una volta usciti dal carcere continuano a fare ciò che facevano è altissima; quindi, l’unico modo per debellare la criminalità è dare la certezza della pena. Sei stato condannato a 5/10/15/20 anni, te li devi scontare tutti, dal primo all’ultimo senza premi, sconti ed altro. Un bastardo che a stuprato una donna, uno schifoso che ha violentato un bambino, un vigliacco che uccide non può e non deve essere premiato con nulla perchè le vittime dei loro reati non saranno mai più le stesse persone. I morti non vengono premiati con un permesso premio……

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  3. Erasmo scrive:

    Comunque una giustizia rapida e severa e’ uno stimolo allo sviluppo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. stefano scrive:

    Come in una buona famiglia, se il figlio fa qualcosa di male, ci deve essere il genitore che in qualche modo infligge una punizione (non hai studiato? ok non esci finchè non finisci!!….ricordate?). …….E fino a qui credo che siamo tutti d’accordo…….Nel nostro caso, se un delinquente commette un reato deve fare la galera fino all’ultimo giorno, così quando uscirà ci penserà due volte a delinquere: Così, in circa 5 anni, si risolve il problema dell’affollamento delle carceri, poichè nessuno avrà più voglia di fare il “malandara”………e sopratutto Pannella ricomincerà a mangiare, per poter morire come vorrà Nostro Signore e non come asserisce di volere lui. —————————–Onore,Onestà,Orgoglio——————————-

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. GIUSEPPE scrive:

    è semplicemente assurdo e scaldaloso che certa feccia della società sia fuori … poi a fare cosa?
    da ex guardia girata ora in mobilità esprimo la mia soledarietà ai miei ex colleghi. troppo spesso in balia di cetra feccia umana senza scrupoli, ricordo che la maggior parte di loro sono padri di famiglia che la mattina escono sempre con un punto interrogativo sulle spalle.
    ci manca solo che vengano incriminati per omicidio colposo per aver ucciso quella feccuia BASTA giustizia e certezza della penaio metterei ora in galera il giudice che l ha fatto uscire….scusate lo sfogo

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!