Sono iscritto al sito di Barack Obama.

Lo seguo da diversi anni e trovo che sia un presidente che ha realmente segnato la svolta negli Stati Uniti. Non parlo del fatto che sia il primo presidente nero della storia, e neanche della riforma sulla sanità. Parlo di come lavora a contatto con il suo popolo attraverso la rete

Anche lui, come milioni di cittadini americani, ha un blog raggiungibile dal sito http://www.barackobama.com

Su questo blog, parla delle riforme che vuole introdurre per  il suo paese e invita la gente a partecipare affinché le idee prendano vita.

Vi faccio un esempio: ecco, di seguito il link alla pagina che parla della riforma sul porto d’armi:

http://www.barackobama.com/gun-reform

ed ecco invece, una pagina in cui un cittadino, forse un attivista, parla della sua brutta esperienza con le armi e come anche lui vuole che le cose cambino.

https://my.barackobama.com/page/share/samis-story

Tutto ciò arriva anche tramite e-mail e tramite notifica nelle applicazioni per i vari sistemi operativi da tablet e smartphone a lui dedicati.

Solo quando trova la formula giusta che mette d’accordo bene o male tutti, allora posta la proposta sia sul sito del Partito Democratico, e successivamente la porta al congresso.

Ma nel frattempo i cittadini,  attraverso gli strumenti forniti da Obama sulla rete, avranno già contattato via mail o via telefono tutte le segreterie dei loro rappresentanti dichisrandosi favorevoli (o contrari) alla proposta di legge.

Questa è democrazia con la D maiuscola. Quanti partiti lo fanno in Italia? Io, prima di iscrivermi qui, molto prima, ero iscritto alla mailing list di un altro partito di cui non faccio il nome.

Le uniche e-mail che mi arrivavano erano semplici aggiornamenti sulle attività del partito e inviti a riunioni per discutere su decisioni già prese dai vertici.

Ma qui è tutto differente. Il MoVimento 5 Stelle fa come Obama. I nostri portavoce ci informano di tutto quello che accade in consiglio comunale/regionale (e presto in parlamento)  e fanno decidere noi su come lavorare tutti insieme per risolvere i problemi.

E ai livelli più alti chi lo fa? Permettetemi di dire che, secondo me, non si pecca di presunzione se paragoniamo il nostro caro Beppe a Obama; il suo è l’unico blog di leader politico che discute direttamente coi cittadini. Aperto ai commenti, libero da censure, pieno di sondaggi indetti per capire il nostro pensiero, per capire cosa viole il popolo italiano.

Il MoVimento 5 Stelle è l’unica forza politica in Italia che ha un forum aperto a tutti in cui ognuno può dire la sua e scrivere tutti insieme un programma partecipato.

Cambiare si può, o, come diceva Obama nello slogan delle precedenti elezioni del 2008: Yes, we can!

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.0/5 (4 voti espressi)
Le 5 stelle che fanno la differenza, 4.0 out of 5 based on 4 ratings
Tagged with →  
Share →

2 Responses to Le 5 stelle che fanno la differenza

  1. Claudio70 scrive:

    Grazie nutriente informazione,tanti come il sottoscritto non sapeva d tutto ciò, x qui sono sempre più appagato della mia scelta.
    Scusa della stella ,ne volevo mettere d +

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. manuelik scrive:

    molto interessante 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *