Il servizio di mensa scolastica è uno di quelli che sta maggiormente soffrendo a causa delle difficoltà economiche del Comune. Nonostante i meriti che il Sindaco De Fusco e l’Assessore alle finanze Maniscalco si attribuiscono sul lavoro fatto dall’amministrazione sulla gestione finanziaria dell’Ente, la realtà è impietosa e fotografa un passivo di oltre 2 milioni di euro nel bilancio consuntivo 2011.

I risultati di quella che invece si dimostra una pessima gestione si vedono tutti. Già lo scorso anno, in avvio di anno scolastico, si paventavano interruzioni del servizio di mensa scolastica. Il problema si è ripresentato, in forma accentuata, anche in questo anno scolastico ed è arrivato al punto di creare difficoltà in più di un occasione agli utenti del servizio. Il problema sembra essere il debito che il Comune ha accumulato con la ditta Innova.

Le tante parole che si sono sentite in queste settimane non ci bastano più e, grazie all’interessamento di numerosi cittadini che hanno partecipato alle nostre riunioni, abbiamo prodotto un’interrogazione consiliare che chiede dati certi sullo stato del servizio e sulla risoluzione dei problemi che hanno portato ad interromperlo.

L’interrogazione chiede:

  • a quanto, ad oggi, ammonta realmente  il debito dell’Amministrazione comunale nei confronti della ditta  INNOVA S.p.A;
  • se, ad oggi, esiste un piano di rientro  del suddetto debito concordato direttamente con ditta INNOVA S.p.A. e in tal caso se ne chiede la presentazione allegata alla risposta scritta;
  • la copia delle fatture pagate alla ditta INNOVA S.p.A., dalla data di inizio appalto ad oggi;
  • dall’inizio dell’Anno Scolastico 2011/2012 ad oggi,  quante somme sono entrate nelle casse comunali attraverso i pagamenti effettuati col sistema del Buono Pasto Elettronico “MensaMat;
  • se ad oggi, la ditta INNOVA S.p.A. ha provveduto alla realizzazione dei due nuovi centri cottura, così come stabilito dall’art. 112 del Capitolato speciale d’appalto e se, in caso di mancato rispetto del citato articolo, l’Amministrazione abbia intrapreso una qualsiasi azione a riguardo;
  • copia dell’OFFERTA TECNICA ed ECONOMICA (art. 18 e 19 del capitolato speciale d’appalto) ed il disciplinare di gara presentati dalla INNOVA S.p.A..

Attendiamo una risposta. Continuate a seguirci e partecipare alle iniziative che portano a produrre atti come questa interrogazione.

Leggi il testo dell’interrogazione:

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.6/5 (9 voti espressi)
Mensa scolastica: la nostra interrogazione per vederci chiaro, 4.6 out of 5 based on 9 ratings
Tagged with →  
Share →

14 Responses to Mensa scolastica: la nostra interrogazione per vederci chiaro

  1. sandro scrive:

    Ciao a tutti,non vedo l’ora di sentire una risposta senzata.Purtroppo sia l’assessore che il dirigente del comune di Pomezia dicono solo cose inesatte.Aspettiamo l’ennesima menzogna poi se vi fa piacere vi do i documenti ”REALI”che la Dirigente della ditta Innova la Sig.Gemma Stasi mi ha dato dove risultano tutti i mancati pagamenti del Comune di Pomezia.Attenzione se vi fanno vedere dei fogli scritti mezzi al computer e mezzi a penna dicendo che sono bonifici……fatevi mostrare i veri bonifici su carta intestata della banca e vedete cosa vi dicono.Il Dirigente Nino Maceroni ha ammesso in pubblico che è vero il debito,però è del precedente appalto.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Silvia scrive:

    In qualità di mamma di un bambino della scuola comunale di S.Bonifacio vi ringrazio per il vostro interessamento e spero che questa vostra azione possa portare quanto prima ad una risoluzione,in tutti i comunicati del sindaco si parla di lavoratori dell’Innova, ma mai si fa riferiemento ai bambini che sono coloro che pagano il conto di questo gioco di poteri.
    Vista la vostra attenzione al caso vi chiedo cortesemente di voler sollevare un’ulteriore aspetto delle mense, in particolare quella della scuola materna s.bonifacio, mi chiedo se esiste un comitato valutativo di cui faccia parte un genitore che abbia la possibilità di visionare, testare e controllare il cibo che viene consegnato ai nostri figli, che a detta dei bambini, non viene ditribuito in porzioni siggillate per ciascun bambino, ma che arriverebbe in un’unico recipiente aperto per poi esse sporzionato (il che non sarebbe molto igenico). Noi ci dobbiamo fidare del gusto dei nostri figli, di ciò che ci dicono, ma poichè paghiamo ritengo che abbiamo tutto il diritto di testare la qualità e l’igene del servizio, e soprattutto che non si tratti di prodotti di bassa qualità, a quanto so un’appalto deve attenersi a dei parametri di qualità al di sotto dei quali non si può andare. Spero tramite Voi di riuscire ad avere anche questo tipo di risposte, perchè sì è giusto che il servizio riprenda regolarmente, ma è altrettanto giusto e direi molto più importante che la salute dei nostri figli venga tutelata controllando ciò che mangiano.
    Spero che questa mia denuncia vi arrivi e che sarete così cortesi da inviarmi una vostra risposta.

    Grazie.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Massimiliano De Paolis scrive:

    Ciao Silvia, grazie del tuo intervento e delle attenzioni che dedichi alle attività del MoVimento.
    L’interrogazione della mensa è il frutto di incontri e riunioni di semplici genitori/cittadini che si occupano delle tematiche e problematiche riguardanti la scuola, la cultura e il sociale.
    Grazie al nostro portavoce Fabio Fucci, abbiamo portato all’attenzione del Consiglio Comunale l’interrogazione che sopra puoi visualizzare.
    In merito a un comitato valutativo sulla qualità del cibo nelle mense scolastiche, ti informo che esiste una Commissione mensa di cui ne possono far parte genitori e insegnanti e, proprio in uno degli ultimi consigli comunali, era stata presentata la bozza di un nuovo Regolamento mensa ma purtroppo prima della discussione la seduta si è sciolta.
    Detto ciò, ti invito a chiedere alla scuola materna di San Bonifacio (… non ho capito a quale ti riferisci se quella di via Singen o alla scuola Don Bosco) della Commissione mensa e di come poter entrare a farne parte; inoltre, se hai tempo e voglia di approfondire la questione scrivi al GdL Scuola e Cultura all’indirizzo @mail gdlscuolacultura.m5s@gmail.com e ti invieremo copia del Capitolato dell’appalto mensa (dove vengono indicate i modi in cui i cibi vengono preparati) e copia della bozza del Regolamento mensa che deve essere approvato.
    Infine, ci farebbe piacere vedere te e tanti altri genitori partecipare alle nostre riunioni, dove troverete altri genitori come te che vogliono mettere a disposizione una parte del loro tempo per migliorare la qualità delle scuole dei nostri figli.
    Quello che dico sempre è che la scuola non deve occuparsi di politica, ma la politica si deve occupare delle scuola; oggi in Consiglio Comunale abbiamo un nostro portavoce Fabio Fucci che ci rappresenta e porta la nostra voce nelle istituzioni.
    A presto, Massimiliano.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (2 voti espressi)
    • Silvia scrive:

      Carissimo Massimiliano,
      mi fa molto piacere ricevere la tua risposta e sapere che vi state interessando attivamente, mi farebbe piacere partecipare ai vostri incontri invierò pertanto una richiesta all’indirizzo e.mail che mi hai indicato e mi rivolgerò certamente alla scuola di mio figlio Scuola Materna Comunale S.Bonifacio di Via Singen per fare richiesta di far parte del comitato valutativo mense.
      Ti ringrazio ancora nella speranza che come dici tu la politica si occupi veramente della scuola…..
      Silvia.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. Silvia scrive:

    Buonasera Massimiliano,
    ho ricevuto oggi pomeriggio una telefonata da parte della scuola di mio figlio, Scuola Materna Comunale S.Bonifacio di Via Singen, con la quale mi avvisavano che da domani 04 Dicembre non viene garantito il pasto per i bambini, e di provvedere noi genitori con dei pasti “leggeri” portati da casa, quindi addirittura questa volta non ci sono neanche più i panini!!!!! Questo disservizio non si sà quanto durerà !!! Voi sapete nulla di questo?? Cosa aspettiamo?? Aspetto vostre notizie certamente più aggiornate e sicure di tante chiacchiere di quartiere.
    Grazie per la tua disponibilità.
    Silvia

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Massimiliano De Paolis scrive:

      Ciao Silvia, si ho saputo del problema mensa di domani … un ragazzo del nostro gruppo Teo, ha scritto qui sul forum più o meno quello che sai te. Ad essere sincero mi aspettavo da parte tua una @mail al gruppo Scuola del Movimento gdlscuolacultura.m5s@gmail.com … Vediamo domani che succede e poi facciamo una riunione del gruppo per fare qualcosa.
      Stavolta auspico una tua partecipazione … il tempo di delegare è finito.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. Loredana scrive:

    Buongiorno, vediamoci alle 10,30 in piazza Indipendenza, alle 11 ci sarà Consiglio comunale. Chiediamo al Sindaco perchè un’altra ditta, non si poteva pagare la Innova? Vogliamo parlare di quante persone perderanno il posto di lavoro? Tanti residenti e genitori di alunni che oggi e domani mangeranno i panini da casa.
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  6. Silvia scrive:

    Buongiorno Massimiliano,
    hai ragione, ho provveduto a mandare la mia adesione al movimento Scuola, non potrò essere presente questa mattina, lavoro a Roma e già sono qui… anche per me non è possibile fare assenze, lavoro per una cooperativa e le assenze le riservo per le emergenze tipo malattia del bambino… spero però di potervi supportare in orari a me possibili o in qualsiasi altro modo… grazie.
    Silvia

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  7. Serena scrive:

    Ciao Massimiliano, io ero presente il pomeriggio che ci siamo incontrati con altri genitori per parlare dei vari punti da chiarire col Consiglio Comunale riguardo alla scuola e la mensa, e volevo chiederti a proposito della commissione mensa se sai qualcosa riguardo al fatto che noi commissari non siamo stati ancora chiamati, bisogna aspettare che il consiglio approvi il nuovo regolamento?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Massimiliano De Paolis scrive:

      Ciao Serena noi domani facciamo un banchetto informativo in piazza Indipendenza dalle ore 10, ci sarà anche Fabio Fucci il nostro portavoce che potrà darti tutte le informazioni riguardo la Commissione mensa.
      Ti aspettiamo … a domani.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. Nicola scrive:

    Sono Nicola padre di un bambino che frequenta la scuola di Martin Pescatore (Pomezia) a tempo pieno. Ho appreso oggi che è stato determinato il prezzo del pasto giornaliero al valore di poco meno di 5,00 Euro, contro i 3,00 euro dell’anno scorso……….di che vogliamo parlare??? secondo voi qualunque motivazione possiate dare, verosimile o meno, lecita o meno,……come potrà mai una famiglia accettare un aumento di circa il 70% in un anno??
    Sapete perchè mi rammarica molto tutto ciò? perchè seguo e tifo 5 stelle da quasi 4 anni, e da allora ho sempre sperato che riuscisse a salire al governo, ero addirittura emozionato quando ha vinto le comunali a Pomezia….”la mia citta”.
    Ma di fronte a questi fatti che dire, mi prende lo sconforto, e penso…..la prossima volta che verrà l’amico ho il vicino che chiacchierando di politica mi attaccherà dicendomi: “ti è piaciuto votare a 5 stelle?!!!” allora, io che fino ad oggi ho difeso ed inneggiato al movimento a spada tratta, cosa dovrò rispondere??
    I’m sorry, ma sinceramente credo che abbiamo/avete perso 2500 voti………tanti sono quelli che usufruiscono del servizio mensa.
    Saluti e buon lavoro

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  9. Pasquale Nicolardi scrive:

    Oggi, ho molti dubbi, non sulle buone intenzioni del M5S, ma la giunta comunale del MoVimento 5 Stelle – Pomezia (RM) non da risposte su questioni di prima necessità, ma forse le belle parole servono solo in campagna elettorale.
    Famiglie “SENZA reddito” costrette a pagare la mensa dei bambini. Over 65 costrette a pagare contributo per il servizio pubblico “INDECENTE”. ma di cosa stiamo parlando? Invece di tutelare le categorie in difficoltà, gli danno il compo di grazia???
    E non mi si venisse a raccontare che il danno è stato creato dalle amministrazioni precedenti, questo lo sappiamo, ecco perchè abbiamo deciso di votare M5S, ma non ci aspettavamo neanche questa BEFFA…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Claudia scrive:

      IC Enea di Pomezia ha scritto in autotutela contro l’aumento del costo della mensa scolastica quasi 5 euro è veramente troppo, ho votato M5S e sono totalmente delusa dall’atteggiamento di chi oggi dovrebbe rappresentarmi e tutelarmi. Noi siamo pronti anche a fare ricorso al TAR bella pubblicità per un movimento che doveva essere l’alternativa alla disonestà!!!

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  10. Costantino scrive:

    Caro Sindaco,
    la sua iniziativa riguardo la mensa scolastica, e lo dico con rammarico verso il movimento 5 stelle che si era presentato con idee diverse dalle solite, non è altro che la prosecuzione della solita politica che ormai dilaga in Italia. La vecchia giunta ha lasciato un debito verso la INNOVA, probabilmente perché i soldi li hanno destinati altrove………, ed ora chi li deve rimettere? I cittadini. Non sembra la stessa cosa che ha fatto per anni e che continua a fare il Governo Italiano? E’ facile tappare i buchi prendendo i soldi dai comuni mortali quali lo sono i normali cittadini che, lo sa bene, non possono rinunciare a mandare a scuola i propri figli a tempo pieno. E sa bene che, pur non avendo disponibilità di 5 euro al giorno, non possono neppure provvedere con pasti portati da casa per questione di igiene (come sostiene la USL). Ma ha mai mandato controlli improvvisi a valutare l’igiene nelle mense scolastiche? Non credo, anche perché la maggior parte verrebbero chiuse per scarsa igiene. In poche parole: non ci vuole davvero un genio per fare quello che ha fatto Lei con la problematica delle mense scolastiche. Spremere i cittadini lo hanno fatto e lo fanno fanno tutti coloro che ci governano. Perché non vedere che fine hanno fatto i soldi e magari farli tirar fuori da quelle persone che hanno amministrato male? Ma forse è troppo difficile anche per il Movimento 5 stelle. Le scorciatoie sono sempre le più facili. E le nostre tasche sono scorciatoie. Se questo è fare il Sindaco, allora ho capito che possiamo farlo tutti.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *