Ora basta! BASTA!

Siamo stufi di vivere in una città abbandonata. Abbandonata a vivere nei rifiuti, tra la sporcizia, con i cittadini ormai esasperati da un servizio di nettezza urbana che funziona a singhiozzo da oltre un anno. Siamo stufi di una raccolta differenziata che viene mantenuta a livelli ridicoli ed “ingrassa” i gestori delle discariche.

Siamo stufi di una situazione finanziaria che peggiora di anno in anno, con soldi pubblici che negli anni sono stati sperperati e che ora vengono presi dalle tasche dei cittadini tramite l’aumento della pressione fiscale. La TARSU è già aumentata del 15%, le aliquote comunali sull’IMU stanno per aumentare rispetto alle aliquote base del 10% sulla prima casa e del 25% sulla seconda casa. Stessa sorte toccherà all’addizionale comunale sull’IRPEF e agli altri tributi riscossi dal Comune.

Con il prossimo bilancio di previsione arriverà sulle spalle dei cittadini il conto presentato da De Fusco, dalla sua giunta e dalla maggioranza che lo sostiene. Incapace di contenere la spesa in questi anni, De Fusco non ha nemmeno tentato la strada di una politica di riduzione dei costi prima di mettere le mani nelle tasche dei cittadini. Anzi, incurante della situazione economico-finanziaria dell’Ente, ha pensato bene di procedere con assunzioni “a valanga” senza verificare se ci fossero le condizioni per farlo. Non ha nemmeno pensato di operare un taglio alle retribuzioni dei dirigenti, molti dei quali non sono certo il simbolo dell’efficienza e non meritano quindi cifre da capogiro che sforano i 150.000 euro annui.

Siamo stufi della mancanza di trasparenza che alimenta la corruzione e siamo stufi di vedere esponenti politici, funzionari e dirigenti di questa città arrestati, indagati, invischiati in vicende giudiziarie.

Siamo stufi di vedere il cemento e la distruzione del territorio come principale interesse di De Fusco e “dei suoi”. Stanno togliendo il futuro ed il diritto ad una vita dignitosa alle future generazioni di pometini.

Siamo stufi di tutto questo. Ogni giorno in più di questo governo cittadino affossa la città, relegando i cittadini ad inermi spettatori. E’ ora che la città venga governata da persone che l’abbiano a cuore, e con lei i cittadini che la vivono.

Per questo motivo annunciamo che mercoledì 25 Luglio 2012 depositeremo presso l’ufficio di Presidenza del Consiglio una mozione di sfiducia nei confronti del Sindaco De Fusco. La mozione sarà a disposizione per le integrazioni e la firma degli altri consiglieri comunali fino a martedì 31 Luglio 2012. In tale data, se avrà raggiunto le dieci firme necessarie per la sua presentazione, sarà protocollata per la successiva votazione in Consiglio Comunale.

Venerdì 27 Luglio saremo inoltre presenti in Piazza Indipendenza dalle 10.00 con un nostro stand informativo per incontrare i cittadini e parlare con loro anche di questa nostra ulteriore iniziativa.

Infine, invitiamo tutti i cittadini stufi come noi di De Fusco e della sua maggioranza a partecipare al NO De Fusco DAY, programmato per Sabato 28 Luglio 2012 dalle 11.30 in Piazza Indipendenza, per gridare al Sindaco di andarsene, liberare Pomezia e lasciarla al governo dei cittadini, che certamente saranno in grado di amarla e rispettarla come lui non ha saputo fare in tanti anni.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.7/5 (13 voti espressi)
Basta De Fusco! Sfiduciamo il Sindaco., 4.7 out of 5 based on 13 ratings
Tagged with →  
Share →

7 Responses to Basta De Fusco! Sfiduciamo il Sindaco.

  1. Gianci scrive:

    Sfiducia da sempre …

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
    • Dopo aver letto della mancata sfiducia al Sindaco e dopo aver incontrato Mr. Mugnaini al circolo del golf è mi ero chiesto da quando è diventato un golfista??? Il circolo del golf “mare di Roma” di Ardea (ultima residenza fissa del Sindaco De Fusco):Solo Adesso ho capito del compromesso storico “Mugnaini dall’oppozione passa in maggioranza” Complimenti. Per ns fortuna non è diventato Golfista; che spavento avere un altro politico che gioca a golf; siamo salvi.

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Giuseppe Raspa scrive:

    Quando abbiamo deciso di metterci la faccia e offrire una parte del nostro tempo per il bene comune, senza nulla chiedere in cambio, abbiamo detto che il M5S avrebbe espresso “semplicemente” la voce dei cittadini. In un anno abbiamo dimostrato che la democrazia dal basso esiste e che si può (e si deve) fare POLITICA senza deleghe. Ora cittadini di Pomezia hanno parlato ed un Portavoce non ha fatto altro che riportare il sentimento e la volontà della cittadinanza, un cittadinanza consapevole, informata e finalmente parte attiva della vita del nostro territorio : che questa amministrazionie si faccia da parte. Cittadini che hanno provato in tutti i modi di dialogare con chi detiene la maggioranza, facendo proposte concrete e sensate per il bene comune, ma che sono stati sempre ignorati, se non derisi.
    Ora i rimanenti esponenti della rappresentanza consiliare hanno due scelte. Continuare ad ascoltare la dirigenza di partito, di coalizione , facendo calcoli su calcoli circa la convenienza o meno di supportare tale mozione dei Cittadini. Oppure, semplicemente, ascoltare ciò che i Cittadini hanno deciso di proporre e rendere la Politica ciò che realmente è : un “strumento” attraverso il quale persone informate e coscienti possano decidere del loro presente e del loro futuro.
    A tutti loro, dunque, auguro una buona scelta.
    In ogni caso di una cosa, tutti, possono essere certi: che ormai una parte ormai consistente di Cittadini hanno alzato la testa. E che non hanno alcuna intenzione di abbassarla, mai più. Come usiamo solitamente dire : loro non si arrenderanno mai. Noi neppure!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 4.5/5 (2 voti espressi)
  3. roberto scrive:

    E Voi siete convinti che “compagni di merenda” firmano la richiesta 🙂 🙂 🙂 illusione pura illusione

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Fabio Fucci scrive:

      In questo caso smaschereremo i “compagni di merenda” 😉

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 5.0/5 (2 voti espressi)
  4. cristina p. scrive:

    vi prego sabato venite in moltissimi per cacciare questa gentaccia che ci governa e vi prego nn stringete piu mani tanto nessuno vi si fila se non in campagna elettorale!! come potete4 ancora credere a qusta gente!! mi sembra di sentirli nn preoccuparti se miporti minimo 10 voti ti faccio lavorarare la ti faccio entrare li ti sistemoanche tuo figlio e tuo nonno!!! basta pomezia nn e una citta di creduloni ma di gente con le palle!!! vgenite sabato e tiriamole fuori!!!!!!!!!!!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. Teodorico Minicucci scrive:

    Per l’amministrazione De fusco di oggi di ieri e per i suoi illustri predecessori da cui ha imparato molto io conierei un nuovo acronimo, il contrario di ONLUS (organizzazione non lucrativa di utilità sociale)……..ovvero “OLIS “ (organizzazione lucrativa di inutilità sociale).
    La De fusco S.r.l è fallita già da tempo ma hanno continuato a tenerla in piedi perché comunque produce guadagno ….per qualcuno. Ma è ora di saldare i debiti nei confronti della cittadinanza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *