Nonostante Pomezia e’ situata a solo 20 km dalla capitale d’Italia sembra che sia situata a 20 km da una delle capitale di paesi del Terzo Mondo dove il degrado la fa da padrone.
Infatti girando un po’ si nota subito in che situazione questa amministrazione come le amministrazioni precedenti, hanno ridotto la citta’.
Pomezia e’ sporca, ci sono zone in cui le strada non vengono mai spazzate, i cassonetti dell’immondizia sono luridi, fatiscenti , maleodoranti e quasi tutti rotti , il verde ormai e’ lasciato al suo destino poiche’ non viene mai annaffiato e curato anche li dove provvisto gia’ di tubi d’irrigazione ( vedi i giardinetti di Padre Pio ) innagurati nemmeno 4 mesi fa e’ gia’ ridotti peggio di prima del rifacimento del manto erboso, oppure la pista ciclabile del querceto abbandonata a se stessa nemmeno dopo un anno dalla sua inaugurazione, per non parlare del mando stradale, impraticabile e senza piu’ segnaletica . Scendendo verso Torvaianica , la via del mare e’ ormai un unico e continuo cartellone pubblicitario ( sicuramente abusivi) che oltre a deturpare il paesaggio quindi a rovinare la visuale del mare che si vede all’orizzonte, mettono in serio pericolo la vita degli automobilisti. Arrivando a Torvaianica ( citta’ di MARE , visitata da milioni di turisti durante il periodo estivo ), non si puo’ fare a meno di notare anche qui il piu’ completo degrado e abbandono , un vero e’ proprio far west , dove l’amministrazione per cercare di recuperare l’immagine ormai segnata di un a zona come torvaianica ( vista dalla gente come zona di serie B) ha la brillante idea di far posizionare delle bancarelle che vendono bigiotteria di ogni tipo lungo tutto il marciapiede contro il parere dei negozianti (che giustamente pagando le tasse non vedendo il rispetto dei loro diritti), e della gente comune, ormai indignata( basta farsi un giro per sentire solo opignoni negative sul posizionamento di queste bancarelle). Si potrebbe continuare all’infinito , continuando con i parcheggiatori abusivi (posizionati in molte strade di torvaianica) fino ad arrivare all’abusivismo ambientale, mi voglio fermare qui. E’ ora di far sentire la nostra voce, dicendo BASTA, cacciamo via questi “Amministratori” e diamo la possibilità a “Cittadini” che hanno veramente voglia di fare e amministrare e che hanno veramente a cuore il bene di Pomezia e torvaianica , solo cosi dalla serie “B” si potrà passare nella serie “A”.

Castelmezzano Nicola

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.8/5 (6 voti espressi)
Pomezia e Torvaianica non meritano un degrado simile, è ora di dire basta., 4.8 out of 5 based on 6 ratings
Share →

13 Responses to Pomezia e Torvaianica non meritano un degrado simile, è ora di dire basta.

  1. luigi scrive:

    un buon articolo, anche se ci sarebbe da dire molto molto di più.
    ad esempio il mal funzionamento dei semafori istallati sulla litoranea qualche anno fa, purtroppo messi dopo la morte di una bambina di tre anni investita mentra attraversava la strada sulle strisce pedonali
    non capisco perche non mettano dei dossi artificiali per limitare la corsa folle di alcune auto che sfrecciano a più di 100 km/h

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
    • GIUSY scrive:

      tutto giusto giustissimo quello che tu dici caro Fabio, è da pochi anni che ho comprato un attichetto a Torvaianica,ma solo poco tempo dopo mi sono accorta del grande errore che ho commesso………Da 5 anni non faccio altro che sentire da tutti (pro e contro De Fusco) che non se ne può più di questo e di quello……Torvaianica è ormai una discarica ha raggiunto il limite massimo dell’indecenza…chi può se ne va…mi vergogno di dire che abito a Torvaianica.Non sono più fiduciosa che le cose cambino non c’è volontà almeno da parte del Comunque. L’unica cosa per cambiare è avere la compattezza di tutti i cittadini che dovrebbero essere unanimi e numerosi!!! andare sotto il Comune e manifestare. Ma finchè saremo 5 gatti non ci sentirà nessuno e continueremo ad avere sempre gli stessi problemi….Ci vuole la rivoluzione io sono in prima linea se serve fatti sentire ciao

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
      • Fabio Fucci scrive:

        Serve. Ci vediamo sabato.

        VN:F [1.9.22_1171]
        Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
        • roby scrive:

          Caro Fabio ti scrivo xke’ vorrei che tu informassi x quale motivo a Torvaianica zona San Pancrazio e piu’ precisamente in VIA ASSISI sono piu’ di 40 anni che non asfaltano la strada , e per quale motivo mi domando hanno portato il GAS DIRETTO e hanno fatto i tombini.E’ palese CHE FORSE QUACOSA NON TORNA !!!A QUESTO AGGIUNGIAMOCI ANCHE IL DEGRADO SULLA STRADA CON DISCORICHE ABUSIVE !!!SPERO CHE FARAI UN SOPRALLUOGO PERCORRENDO TUTTA VIA ASSISI E NN LASCIARTI INGANNARE DAL PRIMO TRATTO ASFALTATO DI 100mt.RICORDATI SONO 40 ANNI CHE VIA ASSISI ASPETTA UNA STRADA ASFALTATA !!!!GRAZIE

          VA:F [1.9.22_1171]
          Valutazione: 1.0/5 (1 voto espressi)
  2. roberto scrive:

    Io vorrei chiedere a quelle persone intelligenti del comune di Pomezia come si può autorizzare l’apertura di un chiosco di vendita cocomeri su una rotatoria come quella dello zoomarine dove sta la Esso.
    La gente si ferma e parcheggia sulla rotatoria in mezzo la strada, per comprare il cocomero.
    E’ molto pericoloso erppure da tre settimane è aperto e la rotatoria è diventata rischiosissima per non parlare delle buche che ci sono su quel tratto di strada

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
    • Nicola Castelmezzano scrive:

      Roberto come dici giustamente tu queste persone sono troppo intelligenti, per questo gli hanno selezionati per stare in uffici dove prendono decisioni come l’autorizzazione a far aprire un chiosco in mezzo ad una rotatoria peraltro trafficatissima, speriamo solo che alle prossime votazioni potranno essere selezionate persone competenti scelti per le loro capacita e non per altro….

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
    • anna scrive:

      Condivido il tuo disappunto Roberto, abito nei paraggi della rotaria per cui vivo in prima persona i pericoli quotidiani. Ma veniamo al dunque; si potrebbe verificare chi ha rilasciato autorizzazione (nome e cognome) e fare un esposto alla Procura della Repubblica e al sindaco(volutamente minuscolo) di Pomezia. Se vogliamo unire le forze sono disponibile. Anna

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
      • ROBY scrive:

        Caro Roberto ti scrivo xke’ vorrei che tu informassi x quale motivo a Torvaianica zona San Pancrazio e piu’ precisamente in VIA ASSISI sono piu’ di 40 anni che non asfaltano la strada , e per quale motivo mi domando hanno portato il GAS DIRETTO e hanno fatto i tombini.E’ palese CHE FORSE QUACOSA NON TORNA !!!A QUESTO AGGIUNGIAMOCI ANCHE IL DEGRADO SULLA STRADA CON DISCORICHE ABUSIVE !!!SPERO CHE FARAI UN SOPRALLUOGO PERCORRENDO TUTTA VIA ASSISI E NN LASCIARTI INGANNARE DAL PRIMO TRATTO ASFALTATO DI 100mt.RICORDATI SONO 40 ANNI CHE VIA ASSISI ASPETTA UNA STRADA ASFALTATA !!!!GRAZIE

        VA:F [1.9.22_1171]
        Valutazione: 3.0/5 (1 voto espressi)
  3. Tommasopavia scrive:

    Sogno di vivere in una Torvajanica curata, verde, pulita e a misura d’uomo e con mezzi di trasporto efficienti ma la realta’ mi dimostra che finora il comune non e’ stato all’altezza e malgrado ci sono le potenzialita’per trasformare questa cittadina in un bel posto in cui vivere dovro’per adesso accontentarmi e sperare che insieme al movimento 5 stelle si possa finalmente cambiare e credere che i sogni possano un giorno diventare realta’.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. roby scrive:

    Ti rinnovo il post che forse ti e’ sfuggito :
    Caro Fabio ti scrivo xke’ vorrei che tu informassi x quale motivo a Torvaianica zona San Pancrazio e piu’ precisamente in VIA ASSISI sono piu’ di 40 anni che non asfaltano la strada , e per quale motivo mi domando hanno portato il GAS DIRETTO e hanno fatto i tombini.E’ palese CHE FORSE QUACOSA NON TORNA !!!A QUESTO AGGIUNGIAMOCI ANCHE IL DEGRADO SULLA STRADA CON DISCORICHE ABUSIVE !!!SPERO CHE FARAI UN SOPRALLUOGO PERCORRENDO TUTTA VIA ASSISI E NN LASCIARTI INGANNARE DAL PRIMO TRATTO ASFALTATO DI 100mt.RICORDATI SONO 40 ANNI CHE VIA ASSISI ASPETTA UNA STRADA ASFALTATA !!!!GRAZIE

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 4.0/5 (1 voto espressi)
    • lilos scrive:

      Caro Roby ti ringrazio per averci scritto nuovamente.
      Le questioni che poni sono evidentemente di grande importanza per i residenti in quella zona. Come darti torto.

      Ti invito a recarti all’ufficio lavori pubblici comunale per chiedere quali siano le cause che hanno impedito finora di eseguire i lavori che citi.

      Ti lascio i riferimenti:

      Ing. Curci Renato
      Martedì e Giovedì
      9.00 – 12.00

      Piazza San Bendetto da Norcia, 25

      Magari prendi prima un appuntamento telefonico:
      06-91146251

      Grazie ancora. A presto.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. giuseppe scrive:

    ricordo a tutti , in qualità di moderatore, che la netiquette del sito prevede di non scrivere a caratteri maiuscoli ( che equivale ad “urlare”), per la fruibilità democratica della discussione. Grazie

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. roby scrive:

    Caro Lilos e Giuseppe visto i miei ripetuti annunci , ormai siamo alla disperazione totale, Voi mi avete fornito e vi ringrazio un nominativi dell’ Ing. Curci Renato dicendomi : “Magari prendi prima un appuntamento telefonico:06-91146251” . Da questo momento vi informo che il problema in Via Assisi non e’ di natura Tecnica , ma bensi’ politica . Per Vs informazione e ‘ in atto da alcuni giorni una recrudescenza del fenomeno dei furti di rame che, nei giorni scorsi, ha già interessato via Ponente e via Taormina a Martin Pescatore a Torvaianica, cui si sono aggiunti, nonostante l’arresto degli autori, anche gli impianti di illuminazione di via Assisi, in Zona S. Pancrazio.Cosa ha fatto L’Ufficio Lavori Pubblici ? Invece di asfaltare quella povera strada di via Assisi per ostacolare il ripetersi di tali furti , a pensato bene Di riempire i pozzetti di ispezione degli impianti con sabbia e cemento con conseguenza di perdita di “denaro pubblico” e sopratutto malfunzionamento dei lampioni stradali.Vi prego pertanto di approfondire di piu’ il caso di “Via Assisi” e penso che ne troverete delle “belle” e soprattutto aiuterete Noi modesti cittadini !
    Grazie

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 4.7/5 (3 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *