Costi della politica. Se ne parla tanto ma finora i governi hanno fatto poco per ridurli. Il D.L. 78/2010 ha introdotto alcune misure per ridurre le spese del personale degli Enti Locali, comprese quelle prodotte dalla parte politica (consiglieri, assessori, sindaci, ecc.). Il decreto, purtroppo, ha lasciato fuori da queste riduzioni il “grosso” delle spese come le retribuzioni dei parlamentari e dei consiglieri regionali, i vitalizi, le province e molto altro.

Grazie alla nostra interrogazione (leggi il testo), a cui abbiamo avuto risposta (leggi la risposta) nel Consiglio Comunale Question Time del 5 Giugno 2012, abbiamo fatto emergere che il Comune di Pomezia non si era messo in regola secondo quanto previsto dalle citate disposizioni di legge. E’ strano, visto che in occasione di cambiamenti normativi di questa entità, vengono diramate delle circolari per informare i destinatari dei provvedimenti.

In conformità con la legge, a partire da Giugno 2012 sarà applicata la riduzione del 10% delle somme corrisposte ai consiglieri, assessori, Sindaco e Presidente del Consiglio a titolo di gettoni di presenza ed indennità di funzione. Inoltre, visto che la riduzione doveva essere esecutiva a partire dal 1 Gennaio 2011, saranno applicate decurtazioni per recuperare le somme indebitamente corrisposte fino a Maggio 2012.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.8/5 (21 voti espressi)
Grazie a noi la politica a Pomezia costerà un po' meno., 4.8 out of 5 based on 21 ratings
Share →

14 Responses to Grazie a noi la politica a Pomezia costerà un po’ meno.

  1. andrea boarini scrive:

    facce lunghe nei corridoi del potere pometino… qualcuno s’è accorto che le leggi si possono applicare anche qui!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  2. paolo scrive:

    una goccia alla volta e il M5S cambierà l’Italia.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  3. Tricasi Anna Maria scrive:

    E’ un po’poco.. Mi raccomando se sarete eletti la massima trasparenza!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. Renzo scrive:

    …Evvai…il disinfettante comincia a fare effetto!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  5. Iolanda scrive:

    Ho un’idea per far capire come si dice “in soldoni” , di quello che sei riuscito ad ottenere e cioè: c’è la possibilità, magari fra qualche mese di sapere quanto si è riusciti a risparmiare? così ci si fà un’idea anche di quanto prendono. No? Comunque a me va bene anche così.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. Andrea Rossi scrive:

    Bene !!! anzi molto Bene !!!
    In tema di soldi spesi dal Comune sarebbe anche interessante capire una altra cosa.
    In questi giorni il Comune incassa molti soldi per il versamento dei cittadini della rata IMU (anche sulla prima casa !!) e chissà come verranno utilizzate queste prime liquidità ???
    Forse per coprire i debiti dell’Università ??? Università che a sua volta chissà quali dei tanti creditori vorrà pagare e con quale criterio ???
    Perchè i cittadini pagano con sacrificio tanti euro per l’IMU e poi il Comune (o le società paracomunali) sperperano ???
    Sono certo il M5S vigilerà con attenzione.
    Complimenti per il risultato sino ad oggi raggiunto.
    Andrea Rossi.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 4.0/5 (1 voto espressi)
    • Renzo scrive:

      In effetti le spese incontrollate di questo Comune andrebbero valutate in ogni settore dalla Guardia di Finanza!
      Il M5S cerca di far rispettare regolamenti e leggi, per cambiare. Sicuramente i personaggi della maggioranza eletti nell’Italia dei VALORI, se di valori se ne intendessero, potrebbero fare moooolto per questa città …. E invece?

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
      • Andrea Rossi scrive:

        Ciao Renzo,
        concordo con Te ed auspico una convergenza su queste tematiche afferenti la vigilanza e controllo della spesa pubblica anche da parte delle altre forze politiche.
        Mi permetto comunque di evidenziare che basterebbe la semplice richiesta di qualunque consigliere comunale ai revisori dei conti (del Comune e delle società partecipate) per acquisire il parere ufficiale sulla congruità dei costi iscritti in bilancio.
        Saluti,
        Andrea Rossi.

        VA:F [1.9.22_1171]
        Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  7. FRA scrive:

    Il vento del cambiamento a Pomezia!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. Mario D'Alterio scrive:

    Bravissimi amici! state facendo un lavoro encomiabile!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  9. Annone scrive:

    Sarà che non sono più un giovanotto, ma ai miei tempi si diceva: A parità di prodotto, ho comprato la mela che costa 100 lire alla bancarella A, mentre alla bancarella B costava 250 lire. “Grazie a noi la politica a Pomezia costerà un pò meno”. Ma meno di cosa? Quanto di meno? Rispetto a quando? “un pò” quante mele sono? Boh. Scusate.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Giuseppe Raspa scrive:

      Capisco che Annone vorrebbe ridurre, come noi, i costi della politica al minimo possibile compresi gli incredibili stipendi dei dirigenti (e gli chiediamo di darci suggerimenti affinchè questo avvenga prima possibile),ma già averli costretti ad applicare le leggi secondo me è un buon passo. 1000 ,10.000 o centomila euro l’anno di risparmio che fossero. Devono imparare che devono per primi essere loro a tagliarsi lo stipendio ed a rispettare le regole, e poi chiederlo agli altri.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
      • Annone scrive:

        Rispondo al Signor Raspa, chiedendogli gentilmente perchè usa la foto di Silvestre Stalone, il personaggio di Rambo e Rochi. Ma sto scherzando! Io non sono un econimista, ho studiato poco, ma penso che con tre, massimo quattro direttori bravi in tutto, si potrebbero fare cose buone. Comunque, quando si parla di soldi pubblici dire 1000, 10000 o centimila euri di risparmio e darli come notizia, è sempre bene e serio specificare con esattezza, per questo facevo l’esempio delle mele al mercato. Scusate tanto. Comuque siete una bella realtà. Grazie.

        VA:F [1.9.22_1171]
        Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
        • Giuseppe Raspa scrive:

          Non ti devi scusare, ogni domanda è assolutamente lecita. Per quanto riguarda l’aver studiato poco, ti assicuro che le idee più “semplici” (non semplicistiche) sono buone idee. E molto spesso l’eccesso di “studio” confonde le buone idee, soprattutto in tema di economia (bocconiani compresi). Dunque se hai idee “semplici” e voglia di metterle in atto, sei capitato nel posto giusto 🙂

          VN:F [1.9.22_1171]
          Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!