I cittadini di Pomezia sono innamorati della raccolta differenziata. Questo è quello che emerge dai risultati dei questionari che noi del Movimento 5 Stelle abbiamo somministrato alla cittadinanza. Nei quartieri dove c’è il servizio “porta a porta”, soprattutto in cui ha funzionato meglio in questi anni come Torvaianica Alta e Martin Pescatore, i cittadini non tornerebbero ad una raccolta di tipo stradale e nei quartieri dove la raccolta è ancora stradale le persone vorrebbero passare alla raccolta di tipo domiciliare.

Quello che emerge è un quadro confortante e dipinge i cittadini di Pomezia come molto attenti sul problema della gestione di rifiuti. Vorrebbero che Pomezia fosse una città virtuosa come tante altre in Italia (Ciampino e Salerno sono due esempi indicativi).

Nella conferenza di ieri, 10 Marzo 2012, abbiamo presentato a Torvajanica i risultati dei questionari e ricevuto le indicazioni dei cittadini intervenuti. Inoltre, abbiamo informato i presenti sugli intendimenti dell’Assessore all’Ambiente Toce, che nella Commissione Ambiente dell’8 Marzo 2012 ha dichiarato di voler puntare su un sistema di raccolta basata su cassoni multimateriale. Contrariamente alla volontà cittadina, Toce ha intenzione di affossare la raccolta differenziata per introdurre un modello di raccolta che in altre città (vedi Roma) non ha consentito di andare oltre il 20% di differenziata. La legge prescrive invece che entro il 2012 i comuni arrivino a differenziare il 65% dei rifiuti, obiettivo raggiungibile solo continuando a puntare sulla raccolta differenziata porta a porta.

L’Assessore Toce, sostenuto dalla maggioranza che ha la responsabilità del governo della città, si dice intenzionato a mettere in atto il nuovo capitolato per la nettezza urbana basandosi sulla scelta illogica della raccolta multimateriale. Noi del Movimento 5 Stelle abbiamo lasciato in commissione ambiente la nostra proposta alternativa, basata sulle indicazioni della Provincia di Roma (sostenitrice della raccolta porta a porta) e sulle procedure messe in atto dalla città di Salerno (tra le più virtuose in Italia) che lo stesso Toce ha visitato per studiarne il modello vincente.

Continueremo a mettere pressione a questa amministrazione contro scelte irresponsabili come questa e chiediamo il supporto dei cittadini per far sentire che Pomezia merita altro.

E’ per questo che abbiamo indetto una manifestazione (autorizzata dalla Questura) che si terrà a Pomezia Sabato 17 Marzo. Il corteo si radunerà alle 15.00 in Piazza Indipendenza e sfilerà per le strade di Pomezia per chiedere a gran voce la raccolta differenziata porta a porta.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.5/5 (11 voti espressi)
Cittadini innamorati della raccolta differenziata porta a porta, 4.5 out of 5 based on 11 ratings
Share →

One Response to Cittadini innamorati della raccolta differenziata porta a porta

  1. […] porta”, che molti cittadini di Pomezia, tramite la manifestazione della scorsa primavera e le risposte ai nostri questionari, chiedono a gran […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!