Democrazia diretta e controllo degli eletti. Argomenti troppo distanti dalla politica di partito fatta di coordinamenti, segreterie, tesorerie, correnti e chi più ne ha, più ne metta.

Il Movimento 5 Stelle non ha segretari, dirigenti, colonnelli o caporali. E’ un Movimento di cittadini che si confrontano su idee e cercano di portarle nelle sedi istituzionali. Le idee, semplici e realizzabili vengono discusse in rete, nelle piazze, nei bar e nei ristoranti da coloro che ritengono che occuparsi in prima persona dei problemi della propria città sia l’unica via per uscire dall’immobilismo delle coalizioni elettorali e dei partiti che le compongono.

Queste idee, discusse e condivise, vengono portate in Consiglio Comunale e nelle Commissioni Consiliari dal portavoce Fabio Fucci, a cui viene richiesto di agire con dedizione, onestà e senso di responsabilità, lavorando nella legalità e nell’interesse collettivo. Tutto questo avviene sotto il costante controllo dei cittadini.

Da quando il Movimento 5 Stelle è entrato nel Consiglio Comunale di Pomezia, i cittadini hanno potuto sperimentare un modo di fare politica che li ha visti costantemente partecipi, anche per quanto riguarda il controllo degli eletti. E’ per questo motivo che il nostro portavoce, mantenendo fede agli impegni comunicati in campagna elettorale, si è presentato in un’assemblea pubblica il 16 dicembre 2011 per rimettere il proprio mandato nelle mani degli elettori del Movimento 5 Stelle. Il Consigliere ha relazionato ai presenti l’attività svolta in Consiglio nel primo semestre di attività e successivamente si è svolta una votazione per stabilire se dovesse proseguire o meno la sua attività di portavoce consiliare del Movimento 5 Stelle a Pomezia. I presenti hanno “promosso” l’attività di Fucci ed hanno quindi confermato il suo mandato per ulteriori sei mesi.

Subito dopo la votazione, il Consigliere ha risposto alle domande dei presenti ed ha poi lasciato la parola agli esponenti dei gruppi di lavoro tematici che hanno spiegato come nascono le proposte che vengono condivise e portate in Consiglio.

Questo modo di fare politica, da cittadini, è in antitesi rispetto alla desolante situazione dei partiti che compongono il Consiglio Comunale, molto attenti all’aritmetica dei numeri legali, alla spartizione degli assessorati o al rapporto di forze all’interno delle coalizioni.

Il Movimento 5 Stelle è altro. E’ politica fatta dai cittadini, che parla di idee con lo scopo di realizzarle. E’ partecipazione, finalizzata all’elaborazione di proposte. E’ rinuncia alla delega, che arriva al controllo operato sugli eletti e richiede di metterci la faccia in prima persona.

Noi del Movimento 5 Stelle siamo fatti così: siamo cittadini e facciamo politica.

Guarda la presentazione proiettata durante l’assemblea:
16/12/2011 – Rinnovo della fiducia al Consigliere Comunale del M5S Fabio Fucci
VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (5 voti espressi)
Rinnovo della fiducia al Consigliere Comunale del Movimento 5 Stelle: la politica con i cittadini, 5.0 out of 5 based on 5 ratings
Tagged with →  
Share →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *