Vorrei segnalare un fenomeno, a mio avviso, molto preoccupante che si sta verifivando nella nostra città. Da molto tempo stò assistendo ad un malfunzionamento grave nella ricezione della posta. Ad esempio nel mese di ottobre u.s. non è stata consegnata la posta a causa dell’assenza per malattia del postino che effettua la consegna nella mia zona ed è stata poi ricevuta tutta insieme collassando le cassette della posta, nel mese di novembre u.s.  in attesa di un pacco postale ci siamo accorti, seguendo l’itinerario del plico su internet, che da giorni giaceva presso la posta di v. Spoleto e ce lo siamo andati a prendere per ultimo ci stiamo accorgendo che la posta arriva con circa un mese di ritardo ed infine le raccomandate non vengono cosegnate quasi mai e viene lasciato l’avviso anche quando si è presenti al proprio domicilio. Non so se questo fenomeno sia di conosciuto o se sia isolato alla mia zona (L.go G. Leopradi, V. Boezio) ma ritengo debba essere sottolineato e tenuto in considerazione.

Cordiali Saluti

Lorenzo Nicastro

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.7/5 (3 voti espressi)
Malfunzionamento Servizio Postale, 4.7 out of 5 based on 3 ratings
Share →

8 Responses to Malfunzionamento Servizio Postale

  1. enzo scrive:

    Lorenzo, le Poste Italiane nn sono altro che lo specchio di questa città (Pomezia) e di questo paese (Italia) e la nascita di nuove strutture private (quella in Piazza Bellini, quella in piazza del mercato, etc) alternative e funzionali che forniscono lo stesso servizio allo stesso costo (+ o -), ne è la conferma..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Urzio scrive:

    Che dire allora dei POS degli uffici postali? Sono pochi, mooolto pochi. Come mai?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Giuseppe Raspa scrive:

    Si deve andare alla Posta di via Spoleto, negli uffici retrostanti e comunicare tutto al Direttore. Non sarà facile ma se insistete vi devono far parlare con lui. Ditegli che non accetterete più ritardi od omissioni altrimenti lo denuncerete. Io ci sono stato è ho risolto. Tenete presente che dopo il ritrovamento delle lettere abbandonate ad Ardea sono sotto schiaffo dall’ufficio ispettivo. Insomma come sempre tutti i cittadini, singolarmente, devono mettere il fiato sul collo. Chiudo con un suggerimento. Se non avete il cognome sulla cassetta, il postino (se cambia e non vi conosce) potrebbe non recapitare la posta anche se c’è il civico. Dicono che è per la privacy. Non so se è vero, comunque mettetelo per non sbagliare.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. lorenzo scrive:

    Rispondo all’ultimo scambio di opinioni avuto con Giuseppe e che abbiamo effettuato tramite post. Alla mia risposta circa le numerose volte, circa 8, in cui mi sono recato presso gli uffici di via Spoleto segnalando vari fenomeni di perdita di corrispondenza o inadempienze, i vari direttori che si sono avvicendati nel tempo mi hanno sempre dato ampie assicurazioni ma alla fine si sono risolte nel nulla. Ho anche aggiunto che per motivi misteriose ho ricevuto corrispondenza anche in orari o giorni impossibili ad esempio la domenica mattina, premettendo che la sera prima non era stato consegnato nulla. A queste mie considerazioni Giuseppe mi ha informato circa l’attività che si sta operando raccogliendo le testimonianze del personale del nostro ufficio postale che conferma tali dissevizi e le addebita allo stress causato da forti carichi di lavoro per la scarsità di personale. A queste notizie, che avevo intuito da tempo, ritengo dia un allerta ancora più forte ad un problema che, appunto, non è circoscritto solo alla mia zona. In considerazione anche della delicatezza ed importanza che il servizio postale ricopre per ognuno di noi, immagginiamo cosa può capitare se una missiva di quei ca…..ni di Equitalia dovesse andare perduta. Che cosa diciamo che gli operatori dell’ufficio postale sono stressati. Io da questo momento cercherò di raccogliere prove certificabili per denunciare alla magistratura il verificarsi di altri malfunzionamenti di questo genere. Non so se sarà utile, anche perchè queste cose richiedono molto tempo per arrivare a conclusione altro potrebbe essere una forte denuncia nei riguardi dell’amministrazione comunale portata dai nostri rappresentanti del movimento.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  5. Giuseppe Raspa scrive:

    Ottimo Lorenzo. Ognuno di noi può fare il suo mettendoci la faccia. Mi congratulo. Confermo che un impiegato di Via Spoleto (tra l’altro rappresentante sindacale) mi ha raccontato della situazione difficile di chi lavora alle poste. Ho detto che gradiremmo poter raccogliere testimonianze filmate della situazione e che il nostro blog era a loro disposizione per raccontarci la situazione. Il nostro intento, ho spiegato, non è solo voler denunciare la situazione ma dare loro spazio affinchè siano proposte soluzioni (chi meglio di loro che ci lavora?) senza sparare a zero e metterli in diffocoltà. Non mi hanno più contattato. Temo abbiano paura (chi può biasimarli?) di perdere il posto. Se conoscete qualcuno che gli va di raccontarci la situazione, fatelo sapere.
    Per quanto riguarda la denuncia all’amministrazione, possiamo anche farla ma
    1) temo che il comune risponda che la denuncia casomai la dobbiamo fare alle Poste perchè il Comune c’entra molto poco
    2) ti invito a partecipare ad una riunione consiliare per capire bene che razza di personaggi la compongono. E visto che non hanno responsabilità in questo caso, si farebbero bella risata aumentando la rabbia..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. Giuseppe Raspa scrive:

    Ribadisco inoltre che dopo il caso delle lettere ritrovate nel fosso ad Ardea, il Direttore è sotto osservazione dall’ufficio ispettivo delle Poste. Non sarà molto, ma quando ci sono andato io c’erano gli ispettori e dovevate vedere come si prodigava per risolvere la situazione.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  7. Giuseppe Raspa scrive:

    Da Gianni Ruo
    ——–
    Dopo messi di prese in giro, ho scritto al ministero dello sviluppo economico, ufficio vigilanza postale (vigilanza.postale@sviluppoeconomico.gov.it; urp.comunicazioni@sviluppoeconomico.gov.it) e….magicamente dopo qualche settimana sono stato contattato direttamente dal nuovo responsabile recapito Di Pomezia (dott. Zuccaro) e dal Responsabile Qualità di Poste Italiane (dott. Ciocca). Ora la mia posta è “monitorata” onde evitare il ripetersi di “criticità”…. e mi arriva regolarmente.E’ chiaro che sanno benissimo che il problema è ampio però si attivano solo se pressati. Vi invito a scrivere alla vigilanza postale indicando quanto avviene… un saluto a tutti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. lorenzo scrive:

    Sono molto contento di essermi rapportato alle persone giuste che sanno come muoversi. Io non sapevo assolutamente di questa possibilità e mi duole non aver raccolto evidenze circa le problematiche che vi ho rappresentato. Però sarò pronto a raccoglierne per segnaarle allo stesso ufficio di vigilanza postale del quale non sapevo proprio che esistesse.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!