Sono anni che chiediamo all’Amministrazione di interessarsi a problema Radon. Lo abbiamo fatto negli anni passati chiedendo di informare i cittadini sulla sua presenza nel territorio e sui potenziali rischi derivanti da questo gas naturale.

Solo pochi mesi fa, tramite una mozione in consiglio comunale, abbiamo chiesto che la giunta intervenisse sulla scuola Primaria di S. Palomba per mitigare la presenza di gas all’interno dell’edificio scolastico, che presentava concentrazioni di gas superiori ai limiti di legge. Chiedevamo di farlo durante la pausa estiva, in un periodo di fermo della didattica, e lo abbiamo fatto pensando a tutelare la salute dei bambini e del personale che frequenta la scuola.

La nostra mozione è stata respinta con i voti contrari dei consiglieri della maggioranza:

De Fusco PD Assente
Mirimich PD CONTRARIO
Antonini PD CONTRARIO
Battistelli PD CONTRARIO
Mesturini PD Assente
Capodimonti PD CONTRARIO
Attenni PD CONTRARIO
Piselli PDL FAVOREVOLE
Errico PDL FAVOREVOLE
Pagliuso PDL FAVOREVOLE
Celori PDL Assente
Mugnaini UDC FAVOREVOLE
Mauro UDC FAVOREVOLE
Russo UDC FAVOREVOLE
Ruffini Forza Pomezia CONTRARIO
Schiumarini Forza Pomezia CONTRARIO
Cimadon Forza Pomezia CONTRARIO
Valle Forza Pomezia Assente
Lupo IDV CONTRARIO
Barone IDV Assente
De Lorenzi IDV CONTRARIO
Busti PSI CONTRARIO
Puggioni Gruppo Misto Assente
Alba SEL FAVOREVOLE
Fucci Movimento 5 Stelle FAVOREVOLE

Evidentemente i consiglieri che hanno votato contro non hanno avuto la nostra stessa sensibilità riguardo alla salute pubblica.

A Settembre si è concluso il secondo ciclo di monitoraggio nelle due scuole ed è arrivata la conferma della contaminazione della scuola Primaria di S. Palomba. La situazione è seria e richiede un intervento tempestivo, come ha ammesso lo stesso Dirigente del Settore Tutela dell’Ambiente, che ci ha consegnato la seguente relazione:

Avevamo quindi ragione noi del Movimento 5 Stelle a sollevare il problema in Consiglio Comunale e a richiedere un intervento di mitigazione della scuola Primaria di S. Palomba. Ora ci aspettiamo che si proceda secondo quanto indicato nella relazione. Da parte nostra continueremo a mantenere alta l’attenzione su questo tema ed a vigilare, con la preziosa partecipazione dei cittadini, sul rispetto degli impegni presi dal Dirigente.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.3/5 (7 voti espressi)
Radon nella scuola primaria di S. Palomba: avevamo ragione a preoccuparci, 4.3 out of 5 based on 7 ratings
Tagged with →  
Share →

2 Responses to Radon nella scuola primaria di S. Palomba: avevamo ragione a preoccuparci

  1. Giuseppe Raspa scrive:

    Spettacolare. Si autodenunciano che ci hanno messo 10 anni per fare ciò che era indicato nella relazione. Dimenticando di dire che senza il Comitato Per la Prevenzione ed Informazione Gas Radon, da noi fondato insieme ad Auletta e pochi altri, ha raccolto centinaia di firme nel 2009 per chiedere di iniziare i controlli indoor e senza le quali Stefano Arciero (allora assessore all’Ambiente,l’unico che capì la gravità della situazione) non avrebbe attivato i controlli alle scuole.
    Ma questa è storia.
    Potrei dire altro su questa comunicazione del Dirigente. Ma ora vediamo i fatti. Le intenzioni non ci interessano. Controlleremo e sorveglieremo.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Gianfranco scrive:

    Forse è il caso di riprendere quanto avvenuto nel Consiglio Comunale del luglio scorso (dal sito pomezia5stelle) :
    “…Riguardo alla contaminazione da gas Radon che interessa la scuola primaria di S. Palomba, il Consigliere Schiumarini (Forza Pomezia) ha dichiarato di voler attendere una conferma dei dati rilevati dal monitoraggio prima di intervenire per sanare la situazione. Ha inoltre definito “arcaiche” le modalità di misurazione adottate, quasi a sminuirne la validità. Il Consigliere Lupo (IDV) si è lanciato in una contorta analisi dei dati di rilevazione, comunicando che le rilevazioni erano state effettuate di lunedì, con i locali che erano stati chiusi nel fine settimana. Questa affermazione è stata prontamente smentita dal nostro Consigliere Fucci, che ha ricordato, come emerge dalla relazione della società che ha effettuato il monitoraggio, che i rilievi sono stati eseguiti “per complessivi 116 giorni”. Sempre Lupo ha poi “deliziato” il Consiglio con alcune considerazioni sulla morte dei grilli, che soffrono della presenza del gas Radon perché sono a contatto con il terreno.
    La bocciatura della mozione arresta di fatto il nostro tentativo di evitare rischi per la salute agli studenti, agli insegnanti e al personale che da Settembre tornerà nella primaria di S. Palomba. La maggioranza ha ritenuto di far prevalere le logiche di schieramento piuttosto che il buon senso e l’interesse per la salute pubblica. E’ un peccato che a farne le spese saranno coloro che operano nell’edificio scolastico.”

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *