Ho notato che Pomezia, a differenza di Roma e di Ardea, ha emanato un bando per la ricerca di persone per il censimento della popolazione 2011 riservato solo agli interni.  A Roma e ad Ardea, per esempio, il bando pre vede personale interno e, nel caso non fosse sufficiente personale esterno. Dato che il censimento impegnerà a Pomezia circa 55  persone da Ottobre a Gennaio mi viene da pensare che a Pomezia c’è personale che si può assentare per tutto questo tempo senza lasciare sguarniti gli uffici ?  Allora finito il censimento queste persone come passeranno la giornata ?

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
Tagged with →  
Share →

3 Responses to Bando per il censimento della popolazione. Perchè a Pomezia è solo per interni ?

  1. enzo scrive:

    ..è assurdo pensare che il personale interno che si renderà disponibile, oltre allo stipendio mensile prenderà anche un compenso per il lavoro eseguito per il censimento?
    Se così fosse proviamo a fare due conti.
    Da Ottobre a Gennaio sono 4 mesi, 1000 euro netti a persona al mese x 4 mesi x 55 persone = 220.000,00 euro. 220.000,00 x 2 (1000 euro netti = 2000 euro lordi, più o meno) = 440.000,00 euro.
    In sostanza l’amministrazione comunale di Pomezia, le cui casse sono state ormai vuotate da tempo, oltre allo stipendio mensile pagherebbe 440.000,00 euro ai suoi dipendenti per l’extra lavoro svolto. A questo punto mi chiedo perché nn dare il lavoro a disoccupati esterni? Ed il servizio che abitualmente offrono i dipendenti designati all’amministrazione chi lo dovrebbe svolgere se loro sono indaffarati altrove??
    Ho ragionato in questo modo perché sono al corrente di progetti affidati in passato al personale interno, il quale, a progetto concluso, oltre a percepire lo stipendio percepiva anche il denaro relativo al progetto ed il denaro relativo alle ore di straordinario utilizzate per il progetto.
    Se quanto sopra ipotizzato è pura follia vi prego di scusarmi e vi autorizzo ad additarmi come “mente perversa e maligna”.. Saluti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  2. Gianci scrive:

    Credo che i soldi li tiri fuori l’Istat. Ogni persona addetta al censimento percepirà circa 700 euro titali più un incentivo per ogni questioanrio compilato bene. Il problema è perchè distogliere tutto personale interno e non permettere invece a disoccupati di guadagnarsi qualcosa.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Dario Vitiello scrive:

    Io il censimento lo feci da esterno al comune di Pomezia in anni nn sospetti, correva l’anno penna-caponetti, da raccomandato potei entrare, tutto sommato una bella esperienza e ben retribuita se ti organizzi il lavoro, lavori su appuntamento… e cmq si al bando ma anche no a figli e figliastri…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *