L’Assessore all’Ambiente Pietro Toce ha risposto alla nostra interpellanza sulla contaminazione da gas Radon della scuola primaria di S. Palomba. La risposta, pur essendo datata 22 Luglio 2011, è giunta in nostro possesso solo in occasione dell’ultimo consiglio comunale, il 28 Luglio 2011.

L’Assessore nella risposta conferma ciò che avevamo segnalato ma, in sostanza, condivide la linea che hanno espresso le forze di maggioranza nell’ultimo consiglio comunale: pur riconoscendo l’attenzione per i primi dati preoccupanti si preferisce attendere la conferma delle risultanze allo scadere dell’anno di monitoraggio (Settembre 2011).

Clicca per scaricare la risposta integrale.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 3.7/5 (3 voti espressi)
Radon alla scuola primaria di S. Palomba: l'Assessore all'Ambiente risponde, 3.7 out of 5 based on 3 ratings
Share →

One Response to Radon alla scuola primaria di S. Palomba: l’Assessore all’Ambiente risponde

  1. Giuseppe Raspa scrive:

    Di tipo passivo e non strumentale. Ecco Toce che mette le mani avanti. Vedrete che a settembre diranno che si deve approfondire l’indagine prima di intervenire. Già Schiumarini e Lupo hanno iniziato a mettere le mani avanti. “Sistema arcaico” ” Rilevamenti di lunedì”. Il piatto è servito.

    I rilevatori passivi sono stati scelti dal comune, una volta tanto saggiamente, perchè offrono ottime indicazioni ad un prezzo accessibile. Gli strumenti indicano valori più che doppi rispetto i limiti. Cosa ancora si vuole aspettare?

    Le misurazioni con i rilevatori strumentali,detti “attivi”, costano molto ma molto di più e forniscono dati qualitativamente migliori.Tutti vorremmo approfondire con rilevamenti “attivi”. Ma con valori più che doppi di cosa andiamo parlando? Prima risolviamo il problema e poi facciamo tutti gli approfondimenti del caso.
    Il buon senso è morto.

    Ma sicuramente mi sbaglio. Il comune, qualora i dati confermino i risultati, porterà in commissione il problema, se ne discuterà, poi si deciderà di intervenire, poi sgombrerà le aule, poi troverà un posto per tutti gli alunni, poi inizierà la lunga (ma giusta) trafila burocratica per fare il bando di gara, poi espletare la gara. Certo iniziare prima e magari iniziare i lavori a scuola chiusa era da folli.
    Comunque alla giunta spetterà il compito di spiegare la bontà delle loro motivazioni ai genitori, docenti e , se credono, agli alunni.

    Ma, come dice giustamente Toce, “non si conosce se allo stato attuale sia stato attuato qualche intervento di mitigazione”, che rientra nelle competenze del settore tecnico/manutentivo dell’edilizia scolastica, del LLPP o del Dirigente Scolastico. Vuol dire che lo chiederemo ai genitori. Magari loro si sono informati.

    Spettacolare la risposta sulla mozione per -applicare adeguate prescrizioni costruttive ed accorgimenti tecnici ai regolamenti edilizi comunali affinchè le nuove edificazioni e le ristrutturazioni siano realizzate secondo criteri “anti Radon”-,promessa dal sindaco in pubblica assise. Toce suggerisce un “esempio trainante” .La maggioranza invece boccia la mozione!

    Veramente triste il finale. Toce vuole aspettare i dati del monitoraggio della scuola per fare informazione alla popolazione.
    E cosa dirà? Che in quella scuola ci sono dei problemi?
    A Pomezia 11 anni fa sono state sono state rilevate ed accertate concentrazioni di GAS RADON anche decine di migliaia di volte superiori ai livelli previsti dalla legge, secondo lo studio di Di Lisa commissionato dal Comune stesso.
    Assessore Toce, ciò non basta per applicare la legge regionale che impone “un sistema di informazione e di divulgazione tra la popolazione dei rischi connessi all’esposizione al gas radon e dell’applicazione delle misure di prevenzione “?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!