Pomezia da qualche settimana è sommersa dai rifiuti. Non è un’emergenza. Il servizio di raccolta dei rifiuti è stato in diverse occasioni carente, soprattutto nelle zone periferiche.

In questi anni abbiamo chiesto in numerose occasioni che si risolvesse definitivamente il problema adottando la raccolta differenziata porta a porta in tutto il territorio comunale. In cinque anni la passata amministrazione, guidata dall’attuale Sindaco, non ha avuto la volontà di fare un atto di buon senso che avrebbe permesso di risparmiare i milioni di euro spesi per il conferimento in discarica. Il porta a porta in breve tempo e con risultati eccellenti si può fare, come dimostra la vicina Ciampino, che in 3 anni ha coperto tutto il territorio.

In occasione del primo Consiglio Comunale del 16 Giugno abbiamo chiesto al Sindaco, tramite il nostro consigliere comunale, i motivi delle inadempienze del consorzio che si occupa della raccolta dei rifiuti a Pomezia. Non abbiamo ottenuto risposta. Abbiamo lanciato anche la nostra simbolica proposta: via la plastica dai consigli comunali. Al posto dell’acqua imbottigliata si serva acqua del rubinetto in brocche e bicchieri di vetro. Chi amministra inizi con il dare il buon esempio.

Con il nostro spirito propositivo, sfruttando questo momento di riflessione, rinnoviamo l’invito a questa Amministrazione a proseguire nella strada della raccolta differenziata Porta a Porta mettendo in atto l’estensione del servizio a tutto il territorio comunale, informando i cittadini nel modo adeguato ed affidando la gestione del servizio solo a chi ha dimostrato di essere in grado di svolgerlo con professionalità, competenza e dedizione.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.7/5 (15 voti espressi)
Rifiuti a Pomezia. Attendiamo risposte... nei fatti!, 4.7 out of 5 based on 15 ratings
Tagged with →  
Share →

24 Responses to Rifiuti a Pomezia. Attendiamo risposte… nei fatti!

  1. Martina scrive:

    Per quale motivo gli addetti alla nettezza urbana non stanno facendo il proprio lavoro? E’ vero che molti di loro non vengono retributi da mesi, perché il Comune non paga la ditta?
    E’ possibile avere dati più precisi su questa vicenda? Arrivano voci troppo contrastanti in merito: c’è chi sostiene che non sia stato pagato solo lo stipendio di maggio, e chi dice che in realtà è di 2 mesi il ritardo nella retribuzione.
    Come cittadini chiediamo di essere informati sul reale svolgimento della vicenda e, ancora di più, su come il Comune ha intenzione di affrontare il problema.

    P.s. pieno sostegno sulla raccolta differenziata porta a porta. Nel quartiere 16 pini funziona bene, la si dovrebbe ampliare all’intera città!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
    • Armando Altieri scrive:

      Il porta a porta è attivo a Torvajanica e a parte alcuni dettagli da aggiustare posso dire che finora ha funzionato abbastanza bene e sta continuando anche ora (forse si tratta di due aziende diverse???). D’altronde il progetto è abbastanza grande e complesso, e alcune imperfezioni c’erano da aspettarsele, soprattutto perchè non credo dipendano da chi ha studiato il progetto, ma dai cittadini che spesso non mostrano un grande coinvolgimento alla cosa ma la vivono come una scocciatura.
      Il vero problema si sta presentando con l’arrivo de turisti che si sono ritrovati senza i cassonetti classici e senza sapere cosa fare dei propri rifiuti.
      Non mi risulta infatti che sia stata fatta un’adeguata attività di informazione (i miei vicini che ora iniziano a venire nel week-end si sono informati da me).
      E secondo me la grave mancanza del comune è non essersi organizzato per informare la mole dei turisti che in massa stanno arrivando sul litorale.
      Non si può certo dire che è un’emergenza, perchè lo sanno tutti che a giugno Torvajanica raddoppia i suoi abitanti.
      Per ora i turisti stanno trovando due soluzioni:
      1) usare i secchi dei residenti, spesso senza dividere i rifiuti
      2) buttare tutto nei prati: ad esempio vicino al luna park c’è un’area non edificata “eletta” a discarica provvisoria. Tempo fa qualcuno ha pensato bene di bruciare quei rifiuti e il risultato olfattivo ve lo lascio immaginare…..

      Come poter chiedere al Comune delucidazioni su come intendono affrontare l’arrivo dei turisti?

      VA:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Mr.vectrix scrive:

    io ho chiesto ad un addetto il motivo ,mi ha detto che dovevano essere pagati il 15 giugno ,ma che l’azienda ad oggi (17 giugno )non li aveva pagati ,e quindi avrebbero fatto il minimo indispensabile…(quindi non si parla di mesi)
    a me puzza di strumentalizzazione da parte di qualcuno,ma posso sbagliarmi..
    voi ne sapete qualcosa in piu’??

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Mr.vectrix scrive:

    io intanto per la seconda volta ho caricato dei calcinacci in macchina e sono dovuto tornare a casa (poi addirittura sono dovuto arrivare fino a quella di via laurentina dell’AMA)
    la prima volta perche’ fatalita il 15! l’isola era chiusa (e ora ho capito il perche’) senza nessun cartello fuori che avvisi l’utenza
    la seconda volta perche’ come piu’ volte succede hanno i container pieni!! e li scaricano di rado (o qualcuno esagera..)
    ora gia’ l’isola e’ aperta solo pochissime ore al giorno (troppo poco devono essere aperte tutto il gorno come quelle dell’AMA se no che cavolo di porta a porta vogliamo fare? e poi che cosa ci vuole a dotare l’addetto all’isola di un cellulare e una scheda per poterlo chiamare e chiedere se il cassone del materiale x e’ pieno o no?? poi per forza la gente si arrabbia e butta la roba li’ fuori o nello spiazzo li vicino!
    POI COSA ANCORA PIU’ SEMPLICE cosi come succede in tutte le isole serie all’esterno della struttura lungo la strada non ci vuole nulla a mettere un cartello con cui si avvisa l’utenza quale materiale non e’ possibile portare momentaneamente (non chiedo di poterlo leggere sul sito del comune ,mi rendo conto che e’ chiedere troppo per ora!!!)
    e poi voglio il porta a porta alla castagnetta!!!!!!!!!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  4. Mr.vectrix scrive:

    intanto gia’ si cominciano a dare fuoco ai cassonetti
    come e’ appena successo a castagnetta…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. MaRo scrive:

    Martin Pescatore – Siamo sommersi da plastica, carta e umido che non vengono ritirati da circa una settimana.
    Questa mattina hanno ritirato solo il non riciclabile (Grigio)

    saluti e buon lavoro

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. Am1979 scrive:

    A Pomezia centro via Roma le cose vanno abbastanza bene, ma provate ad andare in Via Metastasio o Via S.Pellico, sono sommersi dall’immondizia e molto spesso rifiuti ingombranti. Vogliamo parlare dei fantastici cassonetti davanti al centro Anziani? Basta con le parole, vogliamoi fatti!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  7. Garp1997 scrive:

    E ma il sindaco sta risolvendo… i suoi fatti personali… nonso se qualcuno ha notato come ha lasciato il primo consiglio comunale. Purtroppo questo hanno votato e questo ci tocca.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. Garp1997 scrive:

    Chi vuole può fare un giro a Pomezia in via Singen, giù in fondo dove c’è la Madonnina, sembra di stare a Napoli. I cassonetti non si vedono più.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  9. Alessandro scrive:

    Non è emergenza? Fatevi un giro sulla laurentina, ormai è una discarica a celo aperto, oltre a questo piena di mignotte!!! Ma dove sono le istituzioni c…o!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  10. Garp1997 scrive:

    Ciao a tutti,
    scusa Fabio se rompiamo a te ma sei il lungo orecchio di noi cittadiniin comune, ci sono novità o pensi che il sindaco stia cercando di farci gemellare con Napoli?

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  11. Garp1997 scrive:

    Volevo solo informarvi che finalemente sono passati a ritirare l’immondizia… miracolo!!! Le persone nuove che sono passate hanno detto che sono state aggiunte a quelle esistenti e che quindi la soluzione non dovrebbe essere temporanea ma definitiva.. speriamo. Adesso ovviamente bisognerebbe chiedere al comune di pulire le strade, dopo due settimane di immondizia sotto il sole, la strada ed i cassonetti puzzano da morire, come possiamo muoverci? Ho già chiesto molte volte che almeno lavassero o sostituissero i cassonetti ma il comune non ha mai fatto nulla. Dicci tu come possiamo procedere.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  12. Armando Altieri scrive:

    Non so se può essere collegato a quanto sta succedendo con i rifiuti a Pomezia, ma vi segnalo quanto segue, ricevuto da un amico.
    E’ un po lungo, ma vale la pena leggere questo appello, diffondere il più possibile la cosa e se possibile partecipare alla manfestazione.

    “Carissimi,

    la notizia di un nuovo possibile commissariamento del ciclo rifiuti laziale da parte di Polverini, con annesse autorizzazioni in deroga a nuovi inceneritori e discariche, ha visto manifestare oltre 1500 cittadini presenti come Comitato Rifiuti Zero Fiumicino nella giornata di sabato 18 in contemporanea agli amici di Albano.

    Abbiamo lanciato sabato stesso la convocazione di una manifestazione alla Regione lazio, consiglio regionale Pisana per VENERDI 24 GIUGNO ORE 15, come primo passo per riunificare le vertenze rifiuti laziali contro il pessimo piano rifiuti polverini che ricalca e peggiora il vecchio piano Marrazzo.

    L’annuncio della prossima serrata delle discariche da parte Federambiente è solo l’inizio della emergenza costruita a tavolino per favorire il successivo commissariamento dei rifiuti con l’avvio di procedure straordinarie che scavalcheranno qualsiasi vincolo o normativa vigente.

    PROPONIAMO QUINDI UNA MANIFESTAZIONE CONGIUNTA E URGENTE AL CONSIGLIO REGIONALE TRA I COMITATI IN INDIRIZZO PER CONTRASTARE SIA IL “NUOVO” ma già vecchio Piano rifiuti, ed insieme la strategia sottintesa a scalcare leggi e normative per attuare il piano ineneritorista già pianificato CON LA PROPOST DI COMMISSARIAMENTO.

    VENERDI’ 24 GIUGNO ORE 15:00 A VIA DELLA PISANA !

    PER DIRE INSIEME NO A QUESTO “PIANO RIFIUTI”, NO AL COMMISSARIAMENTO DELLA GESTIONE DEI RIFIUTI DEL LAZIO E SI ALL’AVVIO DEL PORTA A PORTA SPINTO IN TUTTA LA REGIONE, SI AGLI IMPIANTI DI RICICLO E COMPOSTAGGIO A SERVIZIO DELLA RACCOLTA DIFFERENZIATA !

    Attendiamo vostra adesione via mail urgentemente !

    Comitato Rifiuti Zero Fiumicino.

    portavoce Massimo Piras “

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  13. Armando Altieri scrive:

    Questa potrebbe essere un’ottima soluzione al problema dei rifiuti:

    http://www.sestofiorentino.info/post/Rifiuti-le-alternative-ci-sono-basta-volerle-e-cercarle.aspx

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  14. Renzo scrive:

    I fatti non si sono fatti attendere…..Un’altra società a raccogliere la mondezza….MA A CHE PREZZO????

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  15. equilibrio scrive:

    COPIO E INCOLLO UN VECCHIO ARTICOLO DEL 2001 RELATIVO A POMEZIOPOLI….:

    “Proseguono coperte dal massimo riserbo le indagini sull’affidamento miliardario al consorzio Gfm del servizio di nettezza urbana. Non è escluso che nelle prossime ore si potrebbero registrare altri interventi di una certa rilevanza da parte delle for- ze dell’ordine. Intanto le persone tratte in arresto su ordine della Procura di Roma hanno trascorso la prima notte nel carcere di Regina Coeli in attesa che si chiarisca la propria posizione processuale. A difendersi dall’accusa di concorso in corru- zione aggravata per atti contrari ai doveri d’ufficio, l’ex sindaco Maurizio Aureli, il suo ex vice Massimo Cervoni, l’ex presidente del consiglio Roberto Manzi (Pri), gli ex consiglieri comunali Fiorenzo D’Alessandri (Ds), Enio Di Giulio (Lega Soc.), Paolo Valentini (Ccd), Vincenzo Mauro (Ccd), Omero Schiumarini (Fi), France- sco Chiarello (An), Roberto Manzi (Pri) nonché gli imprenditori Angelo Deodati e Romeo Caronti, rispettivamente titolari della Ipi Srl e Spe Srl, società aderenti al Consorzio Gfm; per quanto riguarda invece Giovanni Fresina, pluripregiudicato di Catania ritenuto dagli inquirenti vicino alle “famiglie” Santapaola e Cursoti, egli do- vrà rispondere di estorsione ai danni di un ex altro consigliere pometino, titolare di un noto bar. Ieri mattina davanti al Gip Vincenzo Trivellini e ai pubblici ministero Diana De Martino e Salvatore Filippo Vitello sono sfilati i primi imputati. Il primo ad essere ascoltato è stato il presidente del Latina Calcio, Deodati. Al termine del- l’interrogatorio, durato un paio d’ore, l’avvocato Gianmichele Gentile, legale del- l’imprenditore, ha riferito che il suo assistito ha decisamente negato di aver elargito tangenti milionari ad amministratori pometini per avere assegnati degli appalti, ag- giungendo che Deodati era stato contattato dal Consorzio Gfm che, dopo aver ottenuto l’appalto, si era rivolto a lui per eseguirlo quale grosso imprenditore in materia di rifiuti solidi. Gentile ha spiegato quindi che a negoziare l’appalto con il Comune era stato lo stesso consorzio (cui aderisce anche la Spe Srl di Romeo Ca- ronti, tra gli undici arrestati) che già si occupava della manutenzione del verde pubblico e degli edifici comunali, sottolineando subito dopo che Angelo Deodati era entrato in scena solo quando ormai gli accordi erano stati raggiunti. Il legale ha chiesto al Gip Trivellini l’attenuazione della misura cautelare per il trasferimento agli arresti domiciliari, annunciando che entro oggi presenterà la relativa documenta- zione medica sulle condizioni di salute del suo assistito. Intanto, è trapelato che sono state effettuate numerose perquisizioni in abitazioni, uffici ed esercizi commer- ciali di esponenti politici di Pomezia, per lo più di ex consiglieri dell’Amministra- zione Aureli. Negli uffici comunali di piazza Indipendenza e di piazza San Bene- detto i carabinieri del Gruppo di Frascati, con la collaborazione di quelli di Pome- zia, hanno inoltre posto sotto sequestro voluminosi faldoni; pratiche che riguarde- rebbero soprattutto gli atti relativi al Consorzio Gfm, quelli sui lavoratori socialmen- te utili nonché delibere di consiglio comunale (in particolare quelle dell’11 e del 22 dicembre scorsi) e di giunta.”

    SE NON SIETE DISTRATTI AVRETE SICURAMENTE NOTATO LA PROVENIENZA DI QUESTA “MISTERIOSA” SOCIETA’ IPI…ALLA QUALE ORA E’ STATO AFFIDATO L’AFFIACAMENTO PER LA RACCOLTA STRAORDINARIA DEI RIFIUTI

    LA PANTOMIMA CONTINUA….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  16. Enrico scrive:

    Gentile Fucci
    Altre volte ti ( mi permetto, se posso, di darti del tu) ho già scritto criticando alcuni aspetti..in questa occasione mi preme farti una domanda ” costruttiva” così da prendere spunto dalla tua risposta e dal vostro progetto per individuare una soluzione che al momento non vedo.
    Nel quartiere in cui vivo, Roma 2 ( a S.Palomba) dallo scorso febbraio è iniziato il cosidetto ” porta a porta” che però, di questa modalità ha solo il nome e nient’altro..Il decreto rifiuti è stato evidentemente ( io dico sicuramente) studiato solo su cartine, senza prendere visione del territorio in cui si è deciso di attuarlo. Questo ha comportato che in nessun punto del quartiere vi sia la presenza di aree condominiale dove poter sistemare i secchi..punto che sia accessibile agli operatori della ditta. (il decreto prevede che ci pensi il caposcala a portarlo per strada..ma questa figura è totalmente fittizia, non esiste giuridicamente..inoltre mi chiedo chi, senza essere pagato, senza essere assicurato etc. etc. si prende la priga di tirarli fuori e riportarli dentro)..Questo ha comportato la sistemazione dei secchi in aree “fruibili” a tutti con diverse conseguenze:
    1) essendo concepiti come periferia..molte persone provenienti da Pomezia “centro” prima di andare alla stazione ( o di ritorno da essa) vengono per scaricare comodamente i loro rifiuti..Arrivano comodamente furgoncini che scaricano nell’ordine: mobili,sedie, materassi e chi più ne ha più ne metta..
    2) idem lo fanno molte persone del posto stesso. Relativamente a queste tematica c’è da sottilineare la numerosissima presenza nel quartiere di persone di diverse etnie ( non voglio essere razzista, è la realtà dei fatti) che comprendono l’italiano solo quando vogliono..Buttano di tutto nonostante io ed altre persone abbiamo tentato più volte di spiegare come procedere..( a ciò avrebbe dovuto pensare il Comune in teoria..non noi sebbene ci spendiamo sempre con piacere per migliorare la nostra zona). Anche molti italiani non differenziano, lo dico tranquillamente, ma la percentuale è nettamente maggiore per i vari rumeni ed altri che vivono qui.

    Detto questo ti chiedo: il vostro progetto come prevede di educare queste persone??..Come si può controllare chi abbandona di tutto, senza fregarsene??..( è impensabile sorvegliare fisicamente la zona di notte credo)..Scaricare eventualmente la palla agli amministratori ( come fà il decreto attuale) sarebbe troppo facile ma inconcludente credo..Come ovviare al problema che noi non abbiamo, al momento, aree condominiali fruibili..??
    Spero di ricevere una vostra risposta in modo tale da sentire se effettivamente c’è una soluzione alternativa rispetto a quella attuale..( che è pessima..)
    Inoltre ribadisco il mio invito a conoscere la zona cosicchè una eventuale risposta possa trovare concretezza “fisica”…pensare a come organizzare le cose, guardando solo una piantina, ci ha già pensato la vecchia amministrazione..

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Fabio Fucci scrive:

      Ciao Enrico,
      assolutamente puoi permetterti di darmi del tu.

      Propongo di incontrarci una sera (dopo le 18.00) per una ricognizione nel vostro quartiere in modo che possiate illustrarci la situazione e parlare più diffusamente del problema. Fammi sapere.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
      • equilibrio scrive:

        puoi venirci a trovare quando vuoi. la mia email ce l’hai, ogni incontro è costruttivo e ben accetto

        VN:F [1.9.22_1171]
        Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  17. Garp1997 scrive:

    Tanto per la cronaca, a via Singen siamo nuovamente nella monnezza. Help!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  18. Mr.vectrix scrive:

    volevo far presente ,che in data 20 giugno in via della castagnetta (vicino alla scuola elementare)
    sono stati date a fuoco tutte le campane della differenziata e dopo oltre una settimana ancora non sono state ripristinate .
    quindi siccome su tutta via castagnetta non ce ne sono altre (ma solo indifferenziato) chi resiste ancora a farla, gira’ con la mondezza in auto.
    inoltre essendo solo indifferenziato e’ diventata la discarica a cielo aperto di tutta la zona (perche’ zona di passaggio )soprattutto da persone che abitano in zone servite dal porta a porta che non facendola gravano sui quartieri vicini sprovvisti
    (e vi assicuro’ che ne conosco molti)
    e’ ora di spingere con il porta a porta!! su tutto il territorio e il potenziamento degli orari dell’isola ecologica!!
    avete visto le isole ecologiche mobili che sono state portate a Napoli??

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  19. Garp1997 scrive:

    Sinceramente sarebbe ora di denunciare chi commette il reato di buttare l’immondizia dove capita, e sarebbe ora che i vigili invece di starsene a Torvaianica a prendere il sole, facessero il loro dovere tenendo sotto controllo le zone meno in vista della città. Al sindaco vorrei dire, ma lei è venramente un democratico, perchè da quello che combina, immondizia ovunque, vigili che non vigilano, sembra esattamente come quelli di destra, tante chiacchiere e 0 “ZERO” fatti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  20. Enrico scrive:

    Quoto equilibrio. La mia mail presumo possiate vederla dal momento che scrivo..è sempre la stessa..Quando vuoi puoi contattare me e\o lui e concordare un incontro, il quale è sempre ben accetto.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  21. Garp1997 scrive:

    Una news dal comune… questa mattina, qualcuno del comune ha fatto venire un camion della nettezza urbana a via Singen in fondo, dove c’è la Madonna, e finalmente hanno ripulito quel tratto di strada. La cosa interessante è che praticamente l’azienda che lavora per il comune ha dei camion grossi che, a causa della sosta delle auto in divieto di sosta, non passano, per questo il comune sta cercando di fare ulteriori contratti con altre aziende che abbiano camion piccoli. In poche parole, il comune di fronte a chi se ne frega dei divieti ed infrange il codice della strada cosa fa? Fa finalmente lavorare i vigili facendo elevare le dovute contavvenzioni? Noooo!!! Fa passare i camion della spazzatura ad un orario diverso, magari verso le 10 quando non ci sono più auto visto che la gente va a lavorare? Noooo!!! Prende i soldi dei cittadini e li sperpera facendo ulteriori contratti, tanto chi paga? Noi cittadini che già abbiamo pagato, ma che, grazie all’incompetenza degli aministratori ed al menefreghismo dei vigili, dobbiamo pagare per un servizio due volte. Grazie De Fusco!!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!