giro per opportuna conoscenza un messaggio ricevuto via email:

LEGGERE E TRASMETTERE

L’acqua in bottiglia lasciata nella vostra automobile è molto dannosa!

È stata identificata come la causa più comune dell’elevato tasso di
diossina nella formazione del cancro al seno. Un oncologo ha detto: “
le donne non dovrebbero bere l’acqua dalle bottiglie lasciate nelle
automobili. Il calore reagisce con i prodotti chimici della plastica
che libera la diossina nell’acqua.” La diossina è una tossina che
trova un buon alloggio nel tessuto e genera il cancro al seno. Quindi
dovreste essere molto prudenti e non bere mai l’acqua lasciata in
automobile se c’è la bottiglia di plastica.

Fate passare il messaggio a tutte le donne che conoscete.

Abbiamo bisogno di diffondere queste informazioni che possono salvare
delle donne! Utilizzate una borraccia in acciaio inossidabile o una
bottiglia di vetro al posto di quella di plastica!

Fatelo sapere anche a chi una figlia o un figlio se vi pare!

Questa informazione circola dal centro medico dell’esercito. Non
mettere i recipienti e gli imballaggi di plastica nel microonde. Né la
bottiglia d’acqua nel congelatore. La diossina causa il cancro
specialmente quello al seno. La diossina inquina tantissimo le cellule
del vostro corpo. Non congelare le vostre bottiglie di plastica con
l’acqua così che non liberi diossina dalla plastica.

Il primario della clinica del benessere nell’ospedale di Castle,
Edward Fujimoto ha parlato della diossina ed è quindi malvisto. Egli
ha detto non dovremmo mai riscaldare il nostro cibo nel microonde,
soprattutto nei recipienti di plastica perché la combinazione delle
alte temperature libera la diossina nel cibo e di conseguenza nel
nostro corpo. Raccomanda invece di utilizzare recipienti di vetro come
il pyrex o Corning o recipienti in ceramica, si ottiene lo stesso
risultato ma senza diossina. La carne o le zuppe istantanee dovranno
essere tolte dal recipiente e riscaldate con qualcos’altro. La carta
non è malvagia ma non sapete cosa contiene. È più sicuro utilizzare il
vetro soprattutto per riscaldare. Vi ricordiamo che i fast-food hanno
modificato i loro imballaggi per diversi problemi di cui la diossina è
una delle ragioni. È anche molto dannoso il film plastico (PVC) per
rinvolgere e riscaldare il cibo nel microonde. È come una bomba
atomica nel cibo, il calore eccessivo miscela la tossina velenosa del
film ai cibi. È meglio coprire il cibo con un tovagliolo di carta.

Questo articolo dovrebbe essere inviato a tutte le persone importanti
della vostra vita.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 3.3/5 (12 voti espressi)
Bottiglie di plastica e diossina., 3.3 out of 5 based on 12 ratings
Share →

8 Responses to Bottiglie di plastica e diossina.

  1. Giuseppe Raspa scrive:

    Giustissima avvertenza. Ma li qualcosa puoi fare ( quanto meno non la bevi perchè è calda). Ma quando invece la prendi dal tuo frigorifero, bella fresca, magari con 9 di Arsenico (Egeria).
    Il problema delle bottiglie esposte al sole purtroppo non dipende da noi.
    1) avete mai visto se i camion che portano per centinaia di km le bottiglie in autostrada in estate sono refrigerati?
    2) siete mai stati nel retro del piazzale di un supermercato in estate?
    3) avete mai parlato con un autista che trasporta e scariche i pallet di bottiglie in estate?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 3.4/5 (5 voti espressi)
  2. gerry.signorelli scrive:

    Ragazzi, premetto che sono d’accordo nel limitare l’imbottigliamento in PET in generale, sia per una questione di gusto che di smaltimento inutile della plastica.
    Pero’ ho qualche dubbio rispetto a quanto scritto sopra: in primis la diossina e’ un prodotto di forte ossidazione, infatti si forma sempre se si brucia la plastica. Se l’aqua viene lasciata in auto sotto al sole al massimo puo’ arrivare alla temperatura di ebollizione, 100 gradi. Non credo si possa formare diossina in queste condizioni. Al massimo si potrebbe solubilizzare qualche monomero o bisfenolo A, che pero’ mi pare non venga usato per produrre bottiglie in PET (c’e’ stato qualche problema pero’ con la plastica dei biberon). Secondo me bisogna informarsi meglio, magari lo posso fare io in prima persona e portare il materiale raccolto ad una delle prossime riunioni.

    Le info sul microonde invece mi sembrano corrette, mai mettere plastica in microonde, solo vetro adatto.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 4.0/5 (4 voti espressi)
  3. Paco scrive:

    In genere sui libretti dei microonde c’è l’avvertenza di non inserire plastica e metalli all’interno dello stesso.
    Sul PET più info ci sono meglio è.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 3.0/5 (2 voti espressi)
  4. mario d'alterio scrive:

    Questa è la forza della rete!
    Abbiamo la possibilità si verificare la veridicità di ogni informazione/notizia; così possiamo essere realmente consapevoli di ciò che apprendiamo.
    Informati attivamente; non disinformati passivamente.
    Gerry attendiamo tue novità al riguardo. 🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 2.3/5 (3 voti espressi)
  5. deneb scrive:

    Sulla plastica al sole e riscaldata nelle auto non posso che essere d’accordo, anche senza raggiungere elevate temperature sono sicuro che la plastica debba rilasciare (spero in minore quantità) delle sostante tossiche.. Non capisco invece per quanto riguarda il congelatore.. la diossina viene rilasciata in minima quantità a temperatura ambiente e agli estremi di alto e bassa temperatura aumenta? :-/ E poi solo nel congelatore oppure anche nel frigorifero?
    Comunque è una bella schifezza l’acqua nella bottiglia, e la fanno anche pagare un bel po’. Il vetro comunque non è un’alternativa il vetro, inquina tantissimo la produzione e poi il contenitore pesa quasi più del contenuto (spese di trasporto etc). Vale solo per prodotti costosi e dei quali se ne usa poco (es. olio), non certo per l’acqua..

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 3.0/5 (4 voti espressi)
  6. Marco Tiloca scrive:

    Facevo una ricerca per verificare se fosse una delle solite bufale che girano e mi siete capitati voi. Beh, sappiatelo, ecco cosa ho trovato: http://attivissimo.blogspot.it/2008/09/allarme-cancro-dalle-bottigliette-al.html

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  7. Questa informazione non è corretta. Le bottiglie di plastica al giorno d’oggi sono fatte in PET, ovvero polietilene tereftalato, ovvero (C10H8O4)n. Quella che qui viene chiamata diossina, quella cioè cancerogena, non è il composto organico eterociclico 1,4-diossina e 1,2-diossina (C4H4O2) bensì alcuni composti clorati della diossina, come il bifenile policlorinato (PCB) e il ben più pericoloso 2,3,7,8-tetraclorodibenzo-p-diossina (C12H4Cl4O2) detto anche TCDD.

    Tuttavia, per produrre questo tipo di diossina dal PET ci vorrebbe anche una reazione chimica con il cloro che nell’acqua minerale non si trova in quantità sufficiente a scatenare la reazione, che peraltro richiederebbe molto più calore che quello che si può avere da stare sotto il sole. Il TCDD può invece sprigionarsi bruciando un materiale del quale erano fatte molto tempo fa alcune bottiglie di plastica, ovvero il PVC. da qui l’equivoco.

    Che poi bere acqua che è rimasta sotto il sole in una bottiglia di plastica possa non essere salutare è comunque vero perché si liberano nell’acqua altri composti, non estremamente tossici, ma comunque non salutari, come gli xenoestrogeni e alcuni ftalati.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (4 voti espressi)
  8. Vale scrive:

    bufala, il pet non contiene diossina ma suuu ma suuuuu siete in parlamento almeno voi verificate le notizie dato che siete gl unici politici a cui ancora porgo l’orecchio ogni tanto….. “””un oncologo ha detto””” che suona come “””biancaneve ha detto””” … ma suuuuu per favoree, ci basta meteoweb x queste stupiddaggini, ripeto, per favore.

    per quanto riguarda il dottore che ce l’ha col microonde, la pellicola per microonde, deve esserci proprio scritto nella scatola ‘per microonde’ seno è ovvio che non bisogna usarla perche contiene diossina quella si, ma le pellicole per microonde e ripeto, deve esserci scritto ‘per microonde’ , non contiene PVC. chi usa i piatti di plastica per scaldare la roba nel microonde o chi, molto intelligentemente, scalda il biberon in pastica dura al bambino, quelli si che rischiano, cmq bisogna analizzare bene il discorso è troppo ampio per racchiuderlo in 4 righe come avete fatto qui. io ho dovuto aprire 6 o 7 siti per vedere bene.
    informatevi sempre, tutti dobbiamo farlo è un nostro dovere. non prendete per buono tutto cio che leggete al primo colpo.

    un saluto amici.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 3.7/5 (3 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!