E’ da un po che voglio inserire questa proposta, ma per il poco tempo rimando sempre, eccola.

Secondo me bisogna cercare di inserire la norma “GREEN BELT” (cintura verde) nel nostro comune, qui le informazioni di base,
http://it.wikipedia.org/wiki/Green_belt_%28Regno_Unito%29
ovviamente con alcune modifiche che la rendano più attuale, per esempio il discorso dei rifiuti, che all’epoca in cui è stata pensata in Inghilterra (anni 30), non era ancora un problema.
Per questo aggiungerei che il comune non deve autorizzare l’apertura di nuove discariche e che pertanto si dovrà impegnare a non creare rifiuti indifferenziati, spingendo ovviamente sulla raccolta differenziata, inoltre dovrà controllare direttamente anche lo smaltimento dei rifiuti provenienti dall’edilizia,
in conseguenza del quale, oramai ogni angolo è diventato una discarica abusiva.
Per il resto direi che è assolutamente attuale, raggruppa anche molte delle idee e considerazioni fatte fino ad oggi.
Ne parla Mario Tozzi in un suo libro che ho letto di recente e devo dire che mi ha incuriosito molto e dopo aver trovato alcune discussioni ed iniziative che ad essa si ispirano, ne sono rimasto fulminato, e voglio assolutamente proporla.
Sarebbe bellissimo se poi dal nostro comune questa norma trovasse spazio anche a livello regionale ed addirittura nazionale, penso a Roma che oramai ha pochissimi spazi al di fuori del raccordo ancora esenti da costruzioni, ci sono bellissime campagne che bisogna assolutamente salvaguardare,
pascoli e zone che devono assolutamente essere protette.
Non ho molto tempo per rifinire meglio la proposta, quindi non mi dilungo oltre
però vi allego una serie di link a documenti che ho trovato sull’argomento che possono aiutare ad approfondire.

Buona lettura

http://eprints.unifi.it/archive/00001329/09/08_appendice_schede.pdf
http://www.unifi.it/ri-vista/06ri/pdf/06r_sanesietaltri.pdf
http://www.greenspace.it/index.php?option=com_docman&task=doc_download&gid=113&Itemid=&lang=it
http://www.lafoglianews.it/images/stories/TerritorioRoma.pdf

Teo

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.5/5 (2 voti espressi)
Green belt (cintura verde), 4.5 out of 5 based on 2 ratings
Share →

3 Responses to Green belt (cintura verde)

  1. E’ un progetto bellissimo che fino a ieri era impossibile da in Italia, terra di scempi e speculazioni, ma da oggi che con i Movimenti 5 Stelle i cittadini iniziano a partecipare, si apre a mio avviso uno spiraglio a qualsiasi progetto. Pomezia oltre tutto, città nuova e ancora circondata da campagna si presta bene alla realizzazione della cintura verde. Io propongo di fare un gruppo di lavoro per individuarne la sua forma. Intanto andando su Google Earth, potete osservare la caratteristica unica del nostro territorio e già da lì iniziare a fare una prima perimetrazione, poi si visiteranno i luoghi per verificare e documentare quello che dall’alto non è percepibile, infine si esegue un progetto e lo si sottopone ai cittadini, sia pubblicandolo su internet che in convegni e conferenze. I politici saranno interessati per ultimi, quando la maggioranza dei cittadini lo farà suo.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (2 voti espressi)
    • Teodorico Minicucci scrive:

      Sono assolutamente d’accordo con Paolo e Giuseppe.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Giuseppe Raspa scrive:

    Gruppi di lavoro aperti a chiunque si senta in grado di portare qualcosa del suo bagaglio personale, su diversi progetti che condividono il fine comune: il benessere dei cittadini. Questi gruppi di lavoro dovranno lavorare prevalentemente su base informatica (incontri skype), avere un coordinatore (che non decide nulla da solo ma ha le stesse funzioni di un Portavoce) che incontrerà altri coordinatori per affinare le convergenze. Il tutto con una semplice regola: il buon senso. Questo è il Movimento 5 Stelle, ragazzi miei…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *