Riporto una idea della mia vicina:

Il Comune dovrebbe mettere a disposizione, tramite l’ASL o i centri per anziani, un certo numero di deambulatori per anziani.

I deambulatori, chiamati anche “rollator” consentono a quegli anziani che non sono al 100% autosufficienti nel camminare, di poter fare due passi grazie a queste strutture metalliche con ruote. Il costo non è proibitivo, partono anche da 50 Euro.

Dettagli in questa pagina:

http://www.seniormegastore.it/deambulazione-trasferimento/deambulatori.html

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
Deambulatori per anziani, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Share →

8 Responses to Deambulatori per anziani

  1. mario d'alterio scrive:

    d’accordissimo!

    anzi pensando ai disagi che vivono gli anziani e all’indifferenza delle istituzioni, provo sconcerto e rabbia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Am1979 scrive:

    Sono d’accordo con la tua idea. Secondo me, però, bisogna anche cercare di abbattere, soprattutto in certi punti della città,anche le barriere architettoniche. Iniziando in primis con il rifacimento dei marciapiedi e la chiusura di buche ecc…..

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • gerry.signorelli scrive:

      Anna Maria, l’abbattimento delle barriere architettoniche è incluso nel nostro programma, nella sezione ‘Trasporti’.
      Copio e incollo una parte, ma è molto più dettagliato:

      “Applicazione rigorosa della normativa europea e italiana in merito alla rimozione della barriere architettoniche (legge 503/96 -236/89), al rifacimento delle sedi stradali, alla costruzione di nuova viabilità, all’adeguamento infrastrutture esistenti (eliminazione delle criticità), disincentivo all’auto privata a favore del trasporto pubblico. Adeguamento al codice della strada e, per le piste ciclabili, realizzazione di opere secondo legge 366/98.”

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Am1979 scrive:

    Ciao Gerry, ho letto il programma, si è vero che avete incluso l’abbattimento delle barriere architettoniche e chiedo venia 🙂
    Per barriere architettoniche intendevo dire che in certi punti della città per es. in fondo a via Roma, Via Ovidio, al mercato perché troppo stretto ecc… è diffcile girare in tutta tranquillità. Cmq mi è piacita veramente tanto l’idea dei deambulatori. Una domanda: “Chi è diversamente abile e si avvale per es. della legge 104 non ha degli sgravi fiscali nell’acquistarli? La ASL non li fornisce gratuitamente o non elargisce contributi? Ti porto una testimoniazna la ASl di Ivrea a mia madre ha permesso di acquistare gli apparecchi acustici con un contributo pari al 90% del costo totale. Scusa, ma non voglio essere polemica, ma l’argomento credo che sia di interesse collettivo. :-)-
    Grazie.

    Amn

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. gerry.signorelli scrive:

    Anna Maria come ho scritto all’inizio del post l’idea dei deambulatori è stata della mia vicina, a cui riporterò il tuo entusiasmo per la sua idea, che ora è diventata la nostra (è stato inserito nel programma)
    🙂

    Anche lei diceva di averli visti all’ASL di OStia, quindi quello che dici tu sulle agevolazioni è possibile. Bisogna continuare a studiare, in quanto aver terminato il programma è solo il nostro punto di partenza
    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. Positiva l’idea dei dembulatori, così come qualsiasi altra in aiuto dell’utenza debole, ma sono d’accordo con Anna Maria sul fatto che queste iniziative devono andare di pari passo all’impegno per l’abbattimento delle barriere architettoniche, altrimenti si rischia di fare demagogia. Faccio un esempio: quasi tutti gli autobus sono ormai dotati di posti per le persone con disabilità, ma di fatto a un disabile è impedito di raggiungere la fermata, perchè nelle nostre città dopo dieci metri una sedia a ruote si deve fermare a causa delle numerose barriere, che non sono solo quelle architettoniche ma anche quelle create dalla maleducazione delle persone e dall’ignoranza dei tutori dell’ordine che tollerano o proprio non sanno. Come ben sapete ho realizzato una mappa dei pericoli e barriere su Google Maps e pubblicata proprio su questo blog, spiegando che come giustamente scrive Gerry dovrebbero essere state eliminate per legge già dal lontano 1989. Allora spero che il Movimento voglia impegnarsi a costringere il Comune ad applicarle denunciando chiaramente le inadempienze. Questo Comune inoltre commette infrazione su infrazione in quanto ha speso soldi per il rifacimento di molti marciapiedi, ma l’incompetenza o altro non gli ha permesso di farli a norma. Quindi ha sperperato denaro pubblico. Questa, a mio avviso è una battaglia importante quanto l’acqua, il nucleare e il gas radon in quanto da qui parte il diritto all’autonomia della persona, poi viene tutto il resto.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. Manuela scrive:

    ok per i deambulatori ma non sempre gli anziani sono in grado di controllare i deambulatri da soli. sono fisioterapista e spesso il deambulatore che consiglio ai miei pazienti resta in casa piegato dietro una porta!! il deambulatore va dato solo ai pazienti che sono in grado di gestirlo o che sono accompagnati da qualcuno. i deambulatori per camminare in strada poi sono diversi da quelli per camminare in casa ce ne sono di diverse tipologie! magari intanto come dicevate prima poniamo attenzione alle barriere architettoniche. se volete si può fare un giro per pomezia in carrozzina (anche se siamo tutti deambulanti) e vedere come può una persona disabile affrontare una passeggiata a pomezia! l’ho già fatto come tirocinio anni fa ma in un’altra città!! ciao a tutti

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • gerry.signorelli scrive:

      Certo, ovviamente possiamo considerare di mettere a disposizione i deambulatori assicurandoci anche che l’uso sia appropriato ed utile.
      Sono sicuro che fare una passeggiata per Pomezia in carrozzina e’ molto difficile, abbiamo trattato questo aspetto nella parte del programma che parla dell’eliminazione delle barriere architettoniche.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *