Obbiettivo : rifiuti 0

Ok Centro di compostaggio dei rifiuti umidi da cui si ottiene dell’ottimo terriccio

Ok Reciclare il più possibile , quindi raccolta differenziata a tappeto su tutto il territorio

Ok Avvalersi dell’isola ecologica

…e tutte quelle belle cose che non si usano più ma che è un peccato gettare?

Un centro per il baratto patrocinato dal comune, è un idea un po’ strana ma si può fare e la spesa non sarebbe gravosa. Si baratta a km0

Ogni cittadino che vuole disfarsi di qualcosa in buone condizioni lo porta al centro del baratto , viene attribuito un controvalore agli oggetti e può prendere altri oggetti in cambio,  qualora non trovasse nulla che gli occorre al momento conserverà un credito per scambi futuri  ( magari in inverno porta un a tuta da sci e in primavera prende in cambio un saccone di terriccio al centro di compostaggio o un ombrellone da giardino)

Ho sperimentato personalmente il baratto su internet (ci sono diversi siti che si occupano di questo) e vi assicuro che barattare è divertente ed educativo,  nulla si getta, tutto si riutilizza, si possono barattare libri, vestitini per i bambini , attrezzi da giardino, mobili, attrezzi da cucina ,regali di compleanno non azzeccati (capitano sempre … ) tutte quelle cose che non adoperate ma vi piange il cuore a buttarle.

Come può esser realizzato un centro del baratto:

Serve un locale  ( dove si portano gli oggetti altrimenti? )

Un computer con connessione ad internet

Un programma gestionale personalizzabile  ( per gestire il flusso di oggetti come un magazzino)

Un sito internet dove pubblicare foto degli oggetti e desideri degli utenti più gettonati.

Una bilancia (heheheheh)  per  quantificare i kg di oggetti che non sono andati in discarica ,  la bilancia sembra uno scherzo o una provocazione ma  credo sia importante quantificare in modo tangibile la mole di un progetto del genere, vedo più semplice pesare gli oggetti che fare ogni volta un calcolo volumetrico.

Un paio di addetti che gestiscano il tutto

Lati positivi del baratto:

1)      È divertente

2)      E’ ecologico

3)      E’ educativo

4)      La nostra moneta è l’oggetto stesso, quindi da buoni consumatori siamo tutti ricchi di cose che non usiamo più  ;-P

5)      Tutto, ma veramente tutto è barattabile :dall’oggetto alla competenza in qualcosa

6)      Ciò che non si baratta può essere donato o prestato (socializziamo gente!!!!!! 🙂  )

7)      Non si usa denaro

Lati negativi del baratto

1)      Non si usa denaro, questa attività non producendo utili abbassa il Pil ,  qualcuno ci dice che il pil è l’indice di benessere del paese … nel Pil sono conteggiati gli incentivi per la produzione di corrente attraverso gli inceneritori ,la costruzione delle centrali Nucleari, le spese funerarie e tante altre attività che non mi rendono ne più felice ne più benestante

2)      Il baratto può indurre dipendenza , la soddisfazione che si trae da un buon baratto è paragonabile a quella dello shopping selvaggio il primo giorno dei saldi.

Spero che quest’idea possa piacervi e che sia inserita nel programma … è meno folle di quel che può sembrare  🙂  ci avviciniamo sempre di più all’obbiettivo

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.3/5 (17 voti espressi)
Centro del baratto , 4.3 out of 5 based on 17 ratings
Share →

9 Responses to Centro del baratto

  1. gerry.signorelli scrive:

    A me sembra geniale

    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. mario d'alterio scrive:

    E’ più che geniale: FANTASTICA!!!

    Inoltre condivido tutte le osservazioni fatte in questo contesto.

    Non può mancare il “Centro del baratto” nel nostro programma!
    🙂

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. andrea scrive:

    appoggio la diffusione del baratto.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. Teodorico Minicucci scrive:

    Bellissima proposta, allora IMBARATTIAMO….Pomezia.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. Am1979 scrive:

    Ciao, credo che il centro del baratto sia un’ottima idea.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  6. Simone Scopacasa scrive:

    …ragazzi siete splendidi !!! Propongo, per adesso e sopratutto per iniziare questo baratto di aprire semplicemente un sito dove ognuno, tenendo comunque i suoi oggetti a casa, può promuovere il baratto. Questo per abbattere i costi di gestione, meglio un sito che un locale commerciale !!! Non credete??? Se mi date l’ok e lo spazio web, nonchè l’autorizzazione, lo faccio io !!!URRRAAAAA’ !!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  7. Vanessa scrive:

    Bella idea! Direi che in questo gli adulti possono coinvolgere i figli, che possono già entrare nel mondo del riciclo con i loro giocattoli per esempio.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. giomanet scrive:

    Il sistema di compravendita più antico del mondo che ritorna in voga….IL baratto…..Fantastico!!!
    quando iniziamo??? Devo svuotare mezza casa di cose anche nuovissime,ma che non si adoperano mai..magari utili ad altri.,…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  9. Vanessa Black scrive:

    Io mi rendo disponibile a collaborare nel GDL di questo progetto. 🙂

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *