Noi del Movimento 5 Stelle Pomezia siamo da anni impegnati nella difesa del territorio e facciamo della coerenza un nostro punto di forza. Per questo ci facciamo promotori dell’iniziativa “Non voto chi sporca”. Chi si propone ad amministrare il nostro territorio, parlando di futuro, legalità, etica, qualità di vita, e soprattutto di rispetto e riqualificazione del nostro territorio, non deve permettersi di abusarne.

Non ci interessa cosa o chi rappresenta. Un’associazione, una lista, un partito, un candidato, ma solo che tutti questi applichino nella pratica ciò per cui chiedono sostegno al cittadino. Chiediamo, quindi, semplice coerenza.
Perché chi si propone come amministratore non inizia semplicemente con il rispettare la legge?
Sarebbe un ottimo esempio di rispetto nei confronti della cittadinanza e del suo territorio da parte di chi intende esserne rappresentante.

Non ci rivolgiamo più ai partiti o alle liste, abbiamo tentato in passato ma abbiamo ancora oggi sotto gli occhi lo scempio provocato dai manifesti abusivi.
Alcuni, colti in fallo, hanno ribattuto: “La colpa non è nostra, gli attacchini non hanno seguito le disposizioni”, oppure altri hanno tirato fuori la furbesca trovata di denunciare il furto di migliaia di manifesti per non risponderne quando affissi. Inoltre la multa di cui si fanno carico per tutti i manifesti affissi abusivamente per ogni provincia ammonta a soli 1000 euro, mentre il Comune (e quindi i suoi cittadini) deve farsi carico delle spese per la loro rimozione.

La soluzione?
Come sempre, ci rivolgiamo a voi cittadini.
Ci chiediamo: i rimborsi elettorali (soldi dei cittadini che il Movimento 5 stelle, unico schieramento, ha dimostrato di non percepire) servono a finanziare la campagna elettorale o a compiere reati come l’affissione abusiva?

Chiedete per iscritto agli esponenti che vi apprestate a votare di:

1) Non produrre manifesti elettorali
2) Non stampare più manifesti di quelli consentiti dagli spazi comunali ad essi dedicati. Ogni manifesto stampato in più è quasi certo venga affisso in spazi non consentiti

Le due soluzioni sono semplici e di facile attuazione. Se non rispettano queste vostre sacrosante richieste, non vi aspettate che rispettino gli impegni elettorali dei loro programmi.

Noi del Movimento 5 Stelle Pomezia non stamperemo e non attaccheremo manifesti elettorali. Riteniamo che sia un inutile spreco di carta ed una pratica dannosa per l’ambiente e per il decoro urbano.

Vi invitiamo a fotografare le affissioni abusive e pubblicarle sulla bacheca del profilo Facebook di “Non Voto Chi Sporca”.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (9 voti espressi)
Non voto chi sporca, 5.0 out of 5 based on 9 ratings
Tagged with →  
Share →

8 Responses to Non voto chi sporca

  1. enzo scrive:

    L’ideale sarebbe applicare su ciascun manifesto abusivo un adesivo formato A4 con su scritto “NON VOTO CHI SPORCA” (in nero su sfondo bianco) con il logo del movimento. So che corriamo il rischio di essere poi considerati alla stregua di chi realmente sporca, ma il nostro manifestino tutto sommato andrebbe sul loro e non su un muro..

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. enzo scrive:

    ..anche se durerebbe poco considerato che sotto elezioni ciascun manifesto affisso ha una vita media di qualche ora..
    Alternativamente, bomboletta di vernice con la quale spruzzare e quindi coprire i contenuti del manifesto…è una buona occasione per diventare ancor di più simpatici all’attuale classe politica…

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. gerry.signorelli scrive:

    Ciao, non so. Come hai detto tu, Enzo, rischiamo di “sporcare” noi per primi in questo modo…Ci vorrebbe qualcosa di più tecnologico…

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Fabio Fucci scrive:

      C’è già qualcosa di tecnologico ed assolutamente rispettoso per l’ambiente ed il decoro: la bacheca Facebook di “Non voto chi sporca”. Basta inserire lì le foto e taggarle.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. Riccardo scrive:

    L’iniziativa è ottima, non voglio essere rappresentato da un maleducato.
    Forse dovreste provare a farla circolare via mail il più possibile.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. mariod scrive:

    caro Enzo,
    anche l’anno scorso abbiamo promosso questa iniziativa, e ti dico francamente che io e Giuseppe R. decidemmo di attaccare qualche foglio A4, con la scritta “Non voto chi sporca”, sui manifesti abusivi.
    Lo facemmo durante una passeggiata per le vie del centro di pomezia e attaccammo al massimo dieci fogli.
    Però poi ci abbiamo riflettuto sopra insieme agli altri, capendo che tale azione (anche se svolta in buona fede) sarebbe divenuta deleteria per noi stessi.
    Pertanto decidemmo che le future iniziative “NON VOTO CHI SPORCA” venissero svolte per vie “telematiche” (mail, facebook, flirk, ecc.).

    ciao
    mario

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *