Introduzione:

Diffondere la cultura del “saper soccorrere” nell’età scolastica, come gia avviene in europa ed in molte altre realtà italiane,  garantirà più sicurezza a tutti i cittadini.

Conoscere le basi del primo soccorso è importante ad es. basti pensare ad una persona colpita da arresto cardiaco che deve essere soccorsa immediatamente praticando su di essa una corretta ed immediata RCP (rianimazione cardio polmonare) e le eventuali conseguenze dovute ad un tardivo soccorso.

Basti pensare che  un mezzo di soccorso con personale sanitario specializzato a bordo arriva (o almeno dovrebbe arrivare in area urbana) sul posto mediamente nell’ordine degli 8 minuti (se il mezzo è disponibile ed è nelle vicinanze) purtroppo seppur entro il limite di legge è comunque un soccorso in ritardo.

L’anossia cerebrale (mancanza di apporto di ossigeno alle cellule cerebrali), dovuta alla omessa circolazione del sangue, implica un intervento precoce nell’ordine dei 4-6 minuti dall’arresto cardiaco, solo avviando immediatamente le manovre di rianimazione cardio-polmonare con il conseguente l’utilizzo del defibrillatore (BLS-D) si potrebbe salvare la vita al 40% delle vittime.

Ecco quindi l’importanza di formare più persone possibili sulle tecniche di primo soccorso e rianimazione cardio polmonare abilitate all’utilizzo del defibrillatore (BLS-D) affinché si attivino immediatamente in caso di necessità come sopra evidenziato.

Attualmente oltre 60.000 Italiani sono colpiti ogni anno da arresto cardiaco: la sopravvivenza non supera il 2%.

E’ di fondamentale importanza quindi iniziare da un progetto “locale” serio insieme agli operatori dell’emergenza sanitaria 118 ed a medici ed infermieri di strutture sanitarie pubbliche/private che vogliano dedicare un pò del loro tempo con lo scopo di raggiungere questo importante obiettivo per salvaguardare le nostre vite.

Obiettivi specifici del progetto:

– Diffondere i concetti base di Primo Soccorso e le tecniche BLSD
– Formare operatori “dedicati” per l’uso del defibrillatore semiautomatico (Legge 120/2001)
Azioni implementate:

– Sensibilizzazione delle scuole
– Programmare i cicli di addestramento
Risultati attesi:

– Diffondere i concetti base di Primo Soccorso e l’uso del BLSD a personale non sanitario che abbia ricevuto l’apposita formazione.
– Far dotare le scuole di un defibrillatore semiautomatico
– Ampliare le conoscenze sui principali fattori di rischio cardiovascolare e la cardiopatia ischemica.
Risultati conseguiti:

– Campagna di sensibilizzazione nelle scuole
– Programmazione per i cicli di addestramento

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 4.3/5 (9 voti espressi)
Insegnamento tecniche di primo soccorso nelle scuole, 4.3 out of 5 based on 9 ratings
Share →

8 Responses to Insegnamento tecniche di primo soccorso nelle scuole

  1. mariod scrive:

    Stefano anche questa è una proposta ECCELLENTE!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  2. Am1979 scrive:

    Ciao sono d’accordo con la proposte e la ritengo ottima.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  3. GIUSEPPE scrive:

    Ottima proposta!!!! io aggiungerei un presidio medico costante!!! so che sarà difficile ma sarebbe il massimo!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  4. stefano dinino scrive:

    Insegnare le tecniche di “Basic Life Support” non è di per sè cosa impossibile, anzi altrove (anche nel nostro paese “Italia”) è assai diffuso contrariamente a quanto si possa credere in poche ore si è in grado gia di poter effettuare una rianimazione cardio polmonare efficiente.

    Uno dei tanti video di es. su youtube: http://www.youtube.com/watch?v=KmKRaqkA0vg

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  5. Francesca S. scrive:

    Sono pienamente d’accordo!! Anche perchè il primo soccorso è un intervento che può cambiare ponderalmente l’esito “finale”….quindi dovrebbe essere obbligatorio in tutte le scuole ed uffici!!
    Per non dire che se facessero dei corsi nelle cliniche di zona aperti ai cittadini (e se già ci sono sono poco pubblicizzati) penso che molta gente andrebbe a farli!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  6. stefano dinino scrive:

    Tranquilla Francesca, metteremo in programma un primo corso di “BLS” per gli amici del Movimento 5 Stelle al più presto. Successivamente ci organizzeremo per “aprirli” anche alla cittadinanza… abbiamo solo bisogno di trovare dei locali adatti, anzi con l’occasione lancio un appello ai naviganti, nel caso avessero un locale da mettere a disposizione per queste attività!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  7. Daniele Alfonsi scrive:

    Ottima iniziativa… ma ci sono già delle date ?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  8. Vincenzo scrive:

    Evidenzierei anche l’importanza delle manovre per la disostruzione, specie riferite all’età pediatrica (ovviamente comprese nelle nozioni citate di primo soccorso).
    Idea ottima. Per me 5 stelle! 🙂
    Vincenzo
    ★★★★★

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!