Propongo la realizzazione di attività sportive non agonistiche aperte a tutti, gratuite o a prezzi molto bassi, sulla base dei seguenti punti:

1. L’accesso alle attività sportive amatoriali andrà promosso con una campagna informativa e indirizzato a tutta la cittadinanza: anziani, casalinghe, giovani, meno giovani e ragazzi.

2. Chiusura domenicale del centro di Pomezia ed organizzazione di eventi sportivi assolutamente amatoriali e a basso costo. In questi eventi andranno recuperati fondi che verranno destinati a corsi di attività sportiva promossi dal comune.
Non ci saranno premi in denaro, ma solo simbolici.
I fondi verranno recuperati grazie a donazioni da parte dei cittadini (a partire anche da 1 euro) ed esercizi privati che potranno sostenere economicamente l’evento sportivo in cambio di pubblicita’, purche’ questa sia rispettosa dell’ambiente (esempio: postazioni multimediali con pubblicita’ su slide power point, locandine riutilizzabili, locandine in carta riciclata, dimensioni contenute ecc.).
L’assessore allo sport dovra’ pubblicare on-line i fondi disponibili e le attivita’a cui verranno destinati, su suggerimento dei cittadini tramite un blog dedicato.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (4 voti espressi)
Attività sportive non agonistiche aperte a tutti, 5.0 out of 5 based on 4 ratings
Share →

4 Responses to Attività sportive non agonistiche aperte a tutti

  1. Giuseppe Raspa scrive:

    al punto 1) Dove ci sono le strutture non agonistiche, si possono mettere distributori di latte crudo di aziende locali. Si fa pagare un affitto mensile per il posto.

    al punto 2) per reperire i fondi si organizzano mercati di prodotti locali (più giro e più produttori trovo – anche il miele !) ed una parte del ricavato va al comune. Ho paura che altrimenti il cittadino non da soldi molto volentieri. Una parte lo mette il produttore pagando una quota minima (a posto degli oneri concessori) e per ogni acquisto si chiede 1 euro ai cittadini. Certamente un funzionario comunale dovrebbe essere li per controllare la regolarità del tutto, non si sa mai….

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • gerry.signorelli scrive:

      mi piace l’idea di associare il mercato di prodotti locali all’evanto sportivo!

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Am1979 scrive:

    Ciao, sono d’accordo nella tua proposta,tranne che nel punto 2. Sono residente nel centro cittadino e non ritengo opportuno chiuderlo durante la domenica. Ritengo, piuttosto utile spostare tali eventi nella bellissima Villa Comunale difronte a Piazza Indipendenza. Sono stanca che suddetta area venga utilizzata soltanto dai padroni di cani per lasciarli giocare e riempiere di escrementi (scusate l’espressione). Utilizziamo la nostra Villa per far giocare in sicurezza i nostri figli, per eventi sportivi non agonistici, per mercatini nel week end ed altre manifestazioni.
    Bravo ed ottima idea!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. gerry.signorelli scrive:

    Si la villa è ok, un po’ piccola. nel nostro programma credo ci sarà anche un intervento di riqualificazione della villa.
    anch’io sono residente in centro, e una domenica ogni tanto non mi dispiacerebbe che il centro fosse chiuso al traffico. al limite si potrebbe pensare a permessi per i residenti, ma così sarebbe meno efficace.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *