Noi cittadini siamo d’intralcio per la politica pometina e per questo andiamo tenuti lontani. Questo è il trattamento che abbiamo subito nei consigli comunali del 20 e 27 dicembre.
Nel primo non ci hanno fatto entrare nell’aula consiliare e nemmeno assistere all’appello per la verifica del numero legale (che poi è mancato).
Nel secondo ci hanno relegati in una palestra al freddo per molte ore ad assistere lontani dal “palazzo” al dibattito dei punti all’ordine del giorno. Consiglio che prevedeva di trattare 25 punti, abbastanza per andare avanti per giorni e che vedeva nell’edilizia l’argomento principale. Ormai è chiaro a tutti che Pomezia è stata trasformata dalla politica degli ultimi anni in un’enorme agenzia immobiliare dove si continuano a rilasciare licenze edilizie che hanno distrutto il territorio e gravato sui pochi servizi presenti.

Uno dei punti all’ordine del giorno di grande interesse per la città era quello sul federalismo demaniale, che prevede il passaggio di beni dal demanio al Comune per la loro valorizzazione. Purtroppo questo punto non hanno ritenuto di doverlo affrontare. Forse perché molti consiglieri comunali non conoscevano l’argomento (per loro stessa ammissione). Su questo punto abbiamo in più occasioni richiesto al Sindaco ed agli assessori preposti di attuare una politica di coinvolgimento della cittadinanza perché la valorizzazione di beni pubblici importanti come la Torre Civica di Pomezia non può essere lasciata in mano alla speculazione.

Sui consigli comunali, noi del Movimento 5 Stelle Pomezia abbiamo proposto in più di un’occasione di trasmetterli via streaming web, per raggiungere un maggior numero di cittadini. La proposta finora non ha avuto seguito.

L’Amministrazione ha perso un’ulteriore occasione per dimostrare nei fatti di tenere ai cittadini e considerarli parte di un processo democratico per la gestione della città. La partecipazione va dimostrata dando seguito alle parole. In primo luogo consentendo ai cittadini di prendere parte alle decisioni di interesse civico. In secondo luogo dimostrando di ascoltarli nelle richieste di buon senso che giungono da loro.

E’ ora di portare una ventata di aria fresca in questa città e il Movimento 5 Stelle Pomezia offre questa occasione.

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (5 voti espressi)
Il "Palazzo" chiude le porte ai cittadini, 5.0 out of 5 based on 5 ratings
Tagged with →  
Share →

4 Responses to Il “Palazzo” chiude le porte ai cittadini

  1. paolo moscogiuri scrive:

    Che vuol dire ” non ci hanno fatto entrare” e “tenuti in una palestra al freddo…..” ?
    Ma non è il caso di informare la Prefettura, rispetto a questi comportamenti palesemente illegali. Il Consiglio è pubblico e non si può impedire ai cittadini di entrare!!! Anche se oggi abbiamo assistito ad un comportamento dittatoriale senza la protesta di nessuno. La polizia ha impedito a 200 pastori sardi scesi a Civitavecchia per protestare a Roma, di prendere bus e treni, tenendoli letteralmente prigionieri al porto.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
    • Fabio Fucci scrive:

      Sembra che l’aula consiliare non abbia l’agibilità per contenere i consiglieri ed il pubblico. Si stanno trincerando dietro questa “scusa” per chiudere al pubblico.
      Nella palestra della vicina scuola hanno attrezzato un maxischermo con la diretta audio/video. Da lì abbiamo seguito parte del consiglio, prima che il freddo mettesse ko me e Giuseppe.

      VN:F [1.9.22_1171]
      Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. gerry.signorelli scrive:

    Pure al freddo eravate!? Il sindaco farà le sue scuse?

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  3. Giuseppe Raspa scrive:

    mandalo alla stampa !

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Looking for something?

Use the form below to search the site:


Still not finding what you're looking for? Drop us a note so we can take care of it!