ciao a tutti

sono Giorgio e sono nuovo del sito.

Sono andato volontariamente questa mattina al gazebo che era stato predisposto accanto al Clan caffè di via mar tirreno a torvaianica alta e mi è successivamente  venuta voglia di scrivere sul sito per proporre qualcosa di costruttivo per la nostra realtà territoriale-

Abito a Torvaianica alta da un paio di anni con la mia famiglia ed il primo impatto avuto con la nuova realtà del quartiere  è stato senza dubbio la mancanza di un percorso alternativo all’utilizzo dell’autovettura per andare a fare una passeggiata su via mar tirreno ad esempio per fare colazione al bar, senza essere investito.

Disagio ancor più maggiore visto che dovevo percorrere via mar tirreno con un passeggino gemellare che da solo riempiva quasi tutta la corsia stradale.

Allora cosa fare? Prendere la macchina per fare 200 mt?

Con tutto lo spazio di verde che esiste, come è possibile non poter possibile creare una lingua di marciapiede idonea? Perchè devo evitare di uscire per farmi una salutare passeggiata oppure devo consumare benzina e quindi inquinare?

Quanti di voi vorrebbero fare la scelta di una alternativa all’automobile con una sana passeggiata a piedi o in bicicletta?

Il problema non si riscontra solo su via mar tirreno ama anche in quei quartieri limitrofi, vedi campo jemini come castagnetta, dove c’è il rischio giornaliero di essere messi sotto solo per fare due passi.

Come cittadino io devo avere la piena libertà di poter girare dove voglio a piedi o in bicicletta senza rischiare la vita e soprattutto senza inquinare gratuitamente.

Spero riusciamo a trovare una soluzione insieme per risovere questo disagio

ciao a tutti e buona domenica

Giorgio

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
Marciapiedi e piste ciclabili , 5.0 out of 5 based on 1 rating
Tagged with →  
Share →

2 Responses to Marciapiedi e piste ciclabili

  1. mariod scrive:

    Caro Giorgio,

    GRAZIE per lintervento e la proposta!

    hai perfettamente colto il significato che noi intendiamo per mobilità alternativa.
    dobbiamo pretendere e fare in modo che la nostra città sia (finalmente) percorribile in bici o a piedi.
    i benefici sono molteplici!
    dal benessere fisico a quello ambientale, dalla riscoperta del territorio alla risocializzazione ecc. ecc.

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  2. Giuseppe Raspa scrive:

    Caro Giorgio, questa una mia lettera sottoscritta da 200 persone di Torvaianica alta( raccolte in 2 giorni), protocollata nel marzo 2009 . Abbiamo sollecitato più volte risposta . Niente.

    Ho chiesto almeno di verificare la correttezza dell recinzione su Via mar Tirreno che non permette più a realizzazione del marciapiede. Niente

    Poi ho smesso di parlare con questa gente. E’ inutile. Non sanno che cosa è la mobilità alternativa. Non capiscono proprio di cosa parliamo. Te lo assicuro
    ————-

    Al sig. Sindaco di Pomezia
    Enrico De Fusco

    I sottoscritti cittadini residenti di
    Torvaianica Alta – Pomezia
    c/o
    Giuseppe Raspa
    Via Oceano Pacifico 23/E
    00040 Pomezia (RM)

    Pomezia, marzo 2009
    Oggetto : istanza realizzazione marciapiede e corsia ciclabile
    – Via Mar Tirreno – Torvaianica Alta – Pomezia (RM)

    I sotto elencati cittadini La informano che su Via Mar Tirreno, in località Torvaianica Alta, è sorta negli scorsi giorni una recinzione di lotto privato praticamente adiacente , per un tratto consistente, al bordo strada .
    Tale recinzione non segue lo stesso allineamento della recinzione materializzata precedentemente per delimitare l’area della chiesa , che lascia uno spazio di rispetto verso Via Mar Tirreno. .

    La strada in oggetto è tutt’ora priva del marciapiede e della corsia ciclabile che, come Lei ben sa, sono obbligatorie in ottemperanza a leggi statali nonché ai sensi del codice della strada. I cittadini percorrendo a piedi od in bicicletta la strada principale del quartiere , devono transitare obbligatoriamente nella carreggiata con grave rischio di incidente .

    Ricordiamo inoltre che l’intero quartiere è completamente sprovvisto di marciapiedi e corsie ciclabili.

    Pertanto, per evidenti ragioni di sicurezza pubblica, i sottoscritti cittadini pongono formale istanza sia a verificare la legittimità della recinzione adiacente alla strada che a realizzare con urgenza quanto indicato nell’oggetto della presente.
    Si rammenta inoltre che ai sensi dell’art. n. 16 della legge 86/90 ( che ha modificato l’art. 328 del Codice Penale) la risposta alla presente istanza deve pervenire , in forma scritta , entro il termine perentorio di trenta giorni a decorre dalla data di ricezione della stessa. .

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *