Tu che credi nel rispetto dell’ambiente, nella legalità, nella trasparenza ed efficienza amministrativa, nella meritocrazia.
Tu che credi nel cambiamento, nella forza di idee semplici e attuabili, nella politica senza compromessi rivolta al bene comune.
Tu che credi che Pomezia debba essere amministrata da cittadini onesti, incensurati e non da politici di professione.

Tu che credi in tutto questo puoi contribuire a realizzarlo, partecipando alla crescita di questo Movimento di rinascita per Pomezia.

Il momento è propizio. Il fermento si avverte. Il cambiamento è ormai una necessità irrinunciabile. E in più, abbiamo tutte le carte in regola per cambiare rotta nell’amministrazione di Pomezia.

Le condizioni le abbiamo create in questi anni di attività nel territorio. Tanto lavoro su temi come ambiente, mobilità alternativa, trasparenza, legalità che ora inizia a pagare. Molte coscienze sono state risvegliate, molte altre lo saranno.

Scendiamo in campo determinati a rompere i vecchi schemi del panorama politico. Portiamo avanti le idee del Movimento 5 Stelle e facciamo politica come “servizio civile”.

Il nostro unico alleato è il cittadino.

Tu, cittadino, ora hai un’occasione: fare la storia!

VN:F [1.9.22_1171]
Vota questo articolo
Valutazione: 5.0/5 (8 voti espressi)
Ora si fa la storia. Tu puoi esserne il protagonista!, 5.0 out of 5 based on 8 ratings
Tagged with →  
Share →

8 Responses to Ora si fa la storia. Tu puoi esserne il protagonista!

  1. mario d'alterio scrive:

    SI. E’ giunto il momento di cambiare, la svolta non è più procastinabile.
    Questa svolta dovrà necessariamente nascere dalla nostra coscienza, dal nostro modo di pensare, di agire e di valutare.

    In movimento per il cambiamento!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (2 voti espressi)
  2. Gianni S. scrive:

    Sono contento che a Pomezia è nato finalmente un movimento ispirato ai sani principi della legalità, della meritocrazia., della trasparenza ed efficienza amministrativa.

    Complimenti sinceri per la realizzazione di questo nuovo canale di comunicazione che rende noi cittadini di Pomezia più vicini e uniti.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  3. Alessandro B scrive:

    Ok….non ci sono più scuse, è ora di tirare fuori la testa dalla sabbia. Diamoci una svegliata e usciamo dal letargo……

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  4. Renzo Mercanti scrive:

    Liberiamoci dalla politica legata agli affari e ai soldi….
    Liberiamoci dagli accordi sottobanco e dalle falsità.
    Ma per essere LIBERI, bisogna solo PARTECIPARE !!!
    Forza ragazzi, fatevi sotto!!

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  5. stefano dinino scrive:

    Un cambiamento ci dovrà pur essere… non si può andare avanti all’infinito, a braccetto con corruzione, collusione, evasione e non rispetto nei confronti dei cittadini onesti!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 5.0/5 (1 voto espressi)
  6. Falco scrive:

    Agire Agire Agire!!!!

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  7. Gianfranco scrive:

    Il cittadino deve tornare ad essere non più merce di scambio e carne da macello, ma protagonista della vita pubblica e della pubblica amministrazione. Riprendiamoci la nostra scena

    VA:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)
  8. droxy scrive:

    Si, nonostante l’intorpidimento indotto dal pensiero “tanto non ce la facciamo” dobbiamo provare a cambiare le cose, partendo dal territorio, dalle cose magari piccole ma importantissime.
    Verde, inquinamento, servizi, legalità. Sorvegliando l’operato dei nostri amministratori e indicando nuove strade per migliorare la vivibilità della nostra città.
    La cosa davvero importante è coinvolgere i cittadini nel cambiamento, rinnovando la fiducia nel “possiamo farcela!” perchè le persone oneste esistono ancora , anzi sono sicura che sono la maggioranza.

    VN:F [1.9.22_1171]
    Valutazione: 0.0/5 (0 voti espressi)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *